Chi rientra nel Regime Forfettario?

Per l’anno 2019 hai intenzione di aprire la Partita IVA e di intraprendere la professione di Freelancer o di avviare una Start Up? Bene, allora continua a leggere attentamente questa guida e scopri quali sono i requisiti per l’accesso al nuovo Regime forfettario 2019.

Regime Forfettario 2019: Requisiti soggettivi ed oggettivi

Chi può rientrare nel nuovo conveniente regime fiscale a partire dal 1˚ gennaio 2019? Tutte le persone fisiche esercenti attività d’impresa o di lavoro autonomo o Freelancer che rispettano determinati requisiti possono optare per il Forfettario.

Ne rimangono escluse tutte le società di persone e i soggetti equiparati di cui all’art. 5 del Tuir, quali le associazioni professionali.

Oltre ai requisiti di natura soggettiva, è necessario citare anche quelli di natura oggettiva.

Infatti, fino al 31 dicembre 2018 l’accesso al Regime Forfettario era possibile per tutti i contribuenti fiscali che presentavano le seguenti caratteristiche:

  • limite dei ricavi variabili da € 25.000 ad € 50.000 a seconda dell’attività esercitata;
  • costo complessivo per l’acquisto di beni ammortizzabili non superiore ad € 20.000;
  • spese per lavoro dipendente e assimilati non eccedenti ad € 5.000 lordi.

La Legge n. 145/2018 ha abrogato i due requisiti relativi alle spese per lavoro dipendente e per i beni strumentali.

Inoltre, è stato revisionato il limite dei ricavi e dei compensi che è stato innalzato a € 65.000 per tutte le attività.

Per chi intende iniziare una nuova attività, i requisiti per rientrare nel Regime Forfettario 2019 vanno verificati su dati presunti; mentre per tutti coloro che sono già in attività, i requisiti devono essere verificati sulla base dei dati dell’anno precedente (2018).

Di conseguenza, il superamento della soglia di 65.000 euro comporta la fuoriuscita dal Regime Forfettario e, nel 2020, dovrà adottare il Regime Ordinario.

Ad esempio, se hai intenzione di iniziare la sua attività da Freelancer in data primo aprile 2019, optando per il Regime Forfettario, il limite di compensi che non devi eccedere per poter mantenere il Regime Forfettario sarà pari a:

Euro (65.000/365) * 275 = euro 48.972,60

Nel caso in cui si eserciti contemporaneamente due o più attività contraddistinte da differenti codici ATECO, per la verifica del limite di ricavi o compensi si assume la sommatoria delle entrate relative alle diverse attività esercitate.

Regime Forfettario per Start up: i requisiti necessari

Anche le Start up rientrano nel Regime Forfettario 2019, ma occhio ai requisiti necessari!

Innanzitutto, l’attività da esercitare non deve costituire una mera prosecuzione di altra attività precedentemente svolta sotto forma di lavoro dipendente o autonomo.

Il contribuente non deve aver esercitato, nei tre anni precedenti l’inizio dell’attività, attività artistica, professionale ovvero d’impresa, anche in forma associata o familiare;

Nel caso in cui venga proseguita un’attività svolta in precedenza da altro soggetto, l’ammontare dei relativi ricavi e compensi non deve essere superiore i limiti previsti per quell’attività.

Per gli start upper che rientrano nel nuovo Regime Forfettario, è possibile beneficiare dell’aliquota ridotta al 5% per i primi 5 anni di attività.

Regime Forfettario 2019: chi non rientra?

Quali sono le cause di esclusione dal nuovo Regime Forfettario?

La legge di Bilancio 2019 ha apportato modifiche ad alcune cause di esclusione Forfettario: quella connessa al possesso di partecipazioni e allo svolgimento, contestuale o antecedente, di lavoro dipendente.

Ecco chi non può rientrare nel Regime Forfettario per l’anno 2019.

Possesso di partecipazioni

A partire dal primo gennaio 2019 non possono optare per il Forfettario i soggetti che, oltre a svolgere l’attività di lavoratore autonomo Freelancer, possiedono una partecipazione in società di persone, associazioni professionali o imprese familiari (art. 5 del Tuir).

Inoltre, sono esclusi dal Forfettario 2019 coloro che controllano Srl o associazioni in partecipazione (posseggono quindi più del 50% delle quote), le quali esercitano attività di business che sono riconducibili a quelle svolte dagli esercenti attività d’impresa, arti o professioni.

Attività di lavoro dipendente

Con la Legge di Bilancio 2019 non possono optare per il Forfettario tutte le persone fisiche la cui attività imprenditoriale o di Freelancer sia esercitata prevalentemente nei confronti di datori di lavoro, con i quali erano intercorsi rapporti di lavoro nel triennio precedente, o sono in corso rapporti di lavoro.

Piccola parentesi: da pochissimi giorni ho pubblicato il mio secondo libro.

Si chiama Regime Forfettario 2019 ed è un manuale che ti spiegherà tutto ciò che devi necessariamente sapere prima di aprire la tua Partita IVA. Ti spiegherò anche come risparmiare migliaia di Euro in tasse ogni anno. È in vendita esclusivamente su Amazon sia in versione cartacea (14,90 Euro) sia in versione Ebook (9,90 Euro)

Vuoi conoscere meglio il Regime Forfettario?

Regime Forfettario 2020

La prima guida che ti spiega il Nuovo Regime Forfettario anche se non capisci nulla di Fisco

Conviene il Regime Forfettario per l’anno 2019?

Se sei in possesso dei requisiti che ti ho esposto in questa guida, sicuramente optare per il Regime forfettario 2019 conviene.

I vantaggi fiscali derivanti per i Freelancer e le Start up sono davvero interessanti: devi sapere che si è soggetti ad un’unica imposta sostitutiva con aliquota del 15% (o ancora meglio del 5% per i primi 5 anni di attività economica).

Inoltre, devi sapere che sarai esonerato dalla tenuta delle scritture contabili sia ai fini IVA che reddituali. Rimane l’obbligo della numerazione e conservazione delle fatture attive e dei corrispettivi.

Grazie al Forfettario non sarai assoggettato alla ritenuta alla fonte a titolo d’acconto, non potrai operare ritenute alla fonte (non sarai sostituto d’imposta).

Sarai esonerato dalle liquidazioni/versamenti periodici IVA e sarai escluso dall’IRAP e dagli studi di settore/parametri.

Costi Commercialista Partita IVA Forfettaria 2019

Tutte le semplificazioni del Regime forfettario 2019 permettono di avere una notevole diminuzione degli adempimenti da effettuare per la propria attività.

Affidati al mio Servizio di Contabilità Online e mi occuperò di tutto ciò che si occupa generalmente un Commercialista “classico”, ma il costo del mio Servizio sarà di soli 39 Euro al mese se opti per l’abbonamento trimestrale, 36 euro al mese se opti per l’abbonamento semestrale, 33 euro al mese se opti per l’abbonamento annuale.

Se dovessi avere qualsiasi altro dubbio su chi rientra nel Regime Forfettario o se volessi ricevere maggiori informazioni sul mio Servizio di Contabilità Online, richiedimi una Consuelnza Gratuita! Ti basterà richiederla sul mio sito www.regime-forfettario.it compilando il form di contatto con tutti i tuoi dati, sarà io stesso a richiamarti entro qualche ora!

P.S. Esiste un gruppo Facebook creato da me, totalmente dedicato al Regime Forfettario. Se vorrai prendervi parte potrai iscriverti in qualsiasi momento, ti basterà cliccare qui 

A presto
Giampiero Teresi

Guarda il Video completo sul Regime Forfettario

Video Regime Forfettario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi maggiori informazioni?
Prenota subito la tua
consulenza gratuita

Per offrire un servizio impeccabile ho deciso di limitare il numero massimo di clienti seguiti e sono vicino al limite.

Per questo motivo accetto solo
3 nuovi clienti ogni mese.

Se sei davvero interessato ti consiglio di contattarmi ora, per evitare attese.