Come aprire una Partita IVA Agevolata?

Dal 1 Gennaio 2019 è possibile aprire una Partita IVA Agevolata con il Regime Forfettario che potrà garantire a tutti i Professionisti, Commercianti ed Artigiani che vorranno adervi, una serie di vantaggi fiscali e contabili non indifferenti. Analizziamo quali requisiti è necessario possedere, quali sono i costi e come funziona la Partita IVA Agevolata.

++ Aggiornato al 2019 ++

Ho conosciuto tantissimi ragazzi e ragazze negli ultimi mesi che hanno iniziato, o stanno per iniziare dei business on-line. Sono Grafici, Webmaster, Scrittori, operatori dell’ Affiliate marketing, Blogger, e tutti loro mi hanno posto la stessa domanda: come aprire una Partita IVA Agevolata che permetta, almeno inizialmente in fase di start-up, di risparmiare sulle tasse e sui contributi?

La risposta è Si, esiste. Si chiama Regime Forfettario e se non lo conosci dovresti assolutamente leggere questo articolo: come funziona il Regime Forfettario 

Ti avviso subito che se dovessi avere qualsiasi dubbio sulla Partita IVA Agevolata potrò  offrirti una Consulenza Gratuita, ti basterà richiederla sul mio sito www.regime-forfettario.it compilando il form di contatto con tutti i tuoi dati, e sarà io stesso a richiamarti telefonicamente entro qualche ora.

Come funziona la Partita IVA Agevolata

La Partita Iva Agevolata è in vigore dal 2015 ma solo dal 1 Gennaio 2016 è diventato davvero vantaggioso. Si chiama quindi Regime Forfettario ed è il successore del Regime  dei Minimi, che ahimè è andato in pensione il 31/12 del 2015.

Oggi il Regime Forfettario è l’ unico strumento che ti permette di aprire la tua Partita IVA godendo di notevoli vantaggi fiscali, e semplificazioni contabili

Chi mi conosce sa già che non mi piacciono i termini troppo sofisticati, ed è per questo che voglio spiegarti, anche con degli esempi pratici, cosa può fare il Regime Forfettario per Te, e quanto può farti risparmiare rispetto ad una classica Partita IVA nel Regime Ordinario o Semplificato.

I Vantaggi della Partita IVA Agevolata

Il primo grande vantaggio della partita IVA Agevolata è che ha le tasse più basse d’ Europa! Si, hai capito bene, d’ Europa! Tutti parlano sempre dei paradisi fiscali delle Canarie o della Svizzera, ma pochi sanno che in Italia le tasse, con il Regime Forfettario, per i primi 5 anni sono pari al 5%. Tra l’altro questa percentuale verrà applicata non sull’ intero fatturato, ma soltanto su una parte di esso (Reddito Netto)

Il secondo grande vantaggio del Regime Forfettario è che non ha IVA! Anche questo è un vantaggio assoluto. Le fatture che emetterai, dunque, saranno composte solo dal tuo compenso che non sarà maggiorato del 22% dell’ IVA! Il risultato? Sarai notevolmente più competitivo rispetto ai tuoi concorrenti che non si troveranno in questo Regime Fiscale.

Ti faccio un esempio. Poniamo il caso in cui un’ azienda richieda un preventivo per la realizzazione del proprio sito web a 2 Professionisti, il primo nel regime classico Ordinario, il secondo nel Regime Forfettario. A parità di tariffa (ad esempio 1.000 Euro), il primo Professionista consegnerà un preventivo da 1.220 Euro (1000 Euro di Imponibile + il 22% di IVA, cioè 220 Euro), il secondo Professionista nel Regime Forfettario invece, presenterà un preventivo di 1.000 Euro, in quanto esente IVA!

Secondo te, da chi deciderà di acquistare il proprio sito web l’ azienda? Dal Professionista nel Regime Forfettario, ovvio!

C’ è un altro grande vantaggio del Regime Forfettario rispetto agli altri Regimi fiscali: oltre ad essere esente dall’ IVA, è esente anche dalla fastidiosissima Ritenuta d’ Acconto! Negli altri Regimi Fiscali, i Professionisti titolari di Patita IVA (ma anche chi non è titolare e lavora con le Prestazioni Occasionali) hanno l’ obbligo di inserire in fattura la Ritenuta d’ Acconto.

La Ritenuta d’ Acconto non è altro che un’ anticipazione sulle future tasse che il Professionista, che non rientra nel Regime Forfettario, dovrà pagare su ogni fattura emessa. Ad esempio, su un compenso di 1.000 Euro, il Professionista nel Regime Ordinario ne riceverà soltanto 800 Euro. Il 20% del compenso (200 Euro quindi) sarà versato dal cliente stesso all’ Agenzia delle Entrate tramite modello F24 come anticipazione delle tasse.

In pratica lo Stato ti chiede immediatamente un’ anticipo sulle tue tasse(molte volte addirittura non dovute) invece di aspettare la tua Dichiarazione dei Redditi dell’ anno successivo.

Bene, chi rientrerà nella Partita IVA Agevolata sarà esente da questa trattenuta.

Il Professionista nel Regime Forfettario infatti riceverà tutto l’ intero importo (1.000 Euro nel caso dell’ esempio di prima) senza alcuna trattenuta alla fonte.

Ti sembra tutto ancora complicato? Posso offriti la mia Consulenza Gratuita. Ti basterà richiederla sul mio sito www.regime-forfettario.it

Regime Forfettario Consulenza Gratuita

Hai visto quanti vantaggi ti offre il Regime Forfettario? Cosa? Non ti bastano?!? Ingordo!

Fai bene, infatti di vantaggi ce ne sono ancora tanti. Te li elenco brevemente.

Dato che il Regime Forfettario sarà esente IVA, non sarai tenuto ad effettuare la Dichiarazione IVA trimestrale, e neanche quella annuale. Sarai esonerato dal pagamento dell’ IRAP (un altro 3,9% di tasse risparmiate). Non dovrai effettuare nessuno  Studio di Settore. Non avrai l’obbligo di registrazione delle fatture (ma solo la loro conservazione). Tutto sarà più semplice, e soprattutto più economico!

Costi Partita IVA Agevolata

A questo punto ti chiederai: Dove sta la fregatura? Quanto costa aprire la Partita IVA Agevolata?

Te lo giuro, nessuna fregatura. E nella maggior parte dei casi l’ apertura della Partita IVA è GRATIS!

Ma per questo ho già scritto un altro articolo che puoi leggere qui —> http://www.regime-forfettario.it/quanto-costa-aprire-partiva-iva-regime-forfettario/

Direi che a questo punto siamo pronti per calcolare esattamente quante tasse pagheremo con un Regime Ordinario, e quanto risparmieremo invece il nostro Regime Forfettario

Tasse Partita Iva Agevolata

Prendiamo l’ esempio del nostro Webmaster, che a fine hanno ha fatturato in totale ai suoi clienti 15.000 così composti: 12.295 Imponibile + 2.705 IVA

Nel prima caso il nostro Webmaster dovrà calcolare i propri costi da detrarre. Ipotizziamo che i costi sostenuti dal nostro Webmaster siano ad esempio 3.000 Euro così composti, 2459 Imponibile + 541 IVA

Dovrà quindi effettuare la differenza dell’ IVA (2.705 – 541) e versare allo Stato quindi 2.164 Euro di IVA.

Dovrà poi calcolare il proprio Reddito Netto, dato dalla differenza dell’Imponibile fatturato (12.295) meno l’ imponibile dei costi (2.705).Il risultato 9.590 sarà quindi il Reddito Netto da tassare

Nel Regime Ordinario bisogna quindi applicare gli scaglioni IRPEF di tassazione. Il primo scaglione per un reddito da 0 a 18.000 Euro sarà pari al 23%.

Di conseguenza l’ IRPEF da pagare sarà pari a 2.205 Euro

Il povero (nel vero senso della parola) Webmaster nel Regime Ordinario dovrà inoltre versare l’IRAP,(3,9%) che sarà pari a 374 Euro.

Dovrà poi versare i propri Contributi Previdenziali INPS, che in caso di non iscrizione alla Gestione Commercianti ed Artigiani sarà pari al 27,72% del Reddito Netto (corrispondenti ad Euro 2.658 Euro)

Ricapitolando, da un fatturato di 15.000 Euro, quanto saranno i costi che il nostro Webmaster nel Regime Ordinario dovrà effettuare?  2.164 IVA + 2.205 IRPEF + 374 IRAP + 2658 INPS = 7.401 Euro!

Vediamo adesso, con lo stesso esempio del nostro Webmaster, quanto inciderà la tassazione con Partita IVA Agevolata.

Come abbiamo già detto, la Partita IVA Agevolata non ha IVA. Dunque il  fatturato sarà di Euro 12.295

I clienti del Webmaster nel Regime Forfettario hanno già risparmiato 2.705 Euro di IVA, e saranno molto più preposti nel continuare ad acquistare dal nostro secondo Professionista

Non avremo dunque nulla da versare allo Stato, e procederemo quindi nel Calcolo del Reddito Netto. In questo caso, per calcolare i costi, basterà applicare una percentuale di Redditività già decisa dallo Stato. Nel caso dei webmaster questa percentuale è del 22%

Significa che, sul fatturato di 12.295 Euro, lo Stato ci riconosce a prescindere 2.704 Euro di costi, e tasserà solo la restante parte (9.591 Euro).

Il vantaggio sta nel fatto che questi costi ci saranno riconosciuti in automatico, anche se non saranno da noi sostenuti

Adesso bisognerà applicare la percentuale di IRPEF (detta Imposta Sostitutiva) al nostro Reddito Netto

Come abbiamo già sottolineato, la nostra IRPEF sarà pari al 5%, e nel caso specifico a 479 Euro

L’ INPS invece, sarà uguale in entrambi i casi (27,72% sul Reddito Netto), e cioè 2.658 Euro

Quanti sono invece i costi che il Webmaster nel Regime Forfettario dovrà effettuare? Saranno pari a 479 INPS + 2658 IRPEF = 3.137

I numeri parlano da soli, la Partita IVA Agevolata ha davvero una tassazione competitiva ed una gestione molto più semplice.

Piccola parentesi: da pochissimi giorni ho pubblicato il mio primo libro.

Si chiama Regime Forfettario 2019 ed è un manuale che ti spiegherà tutto ciò che devi necessariamente sapere prima di aprire la tua Partita IVA. Ti spiegherò anche come risparmiare migliaia di Euro in tasse ogni anno. È in vendita esclusivamente su Amazon sia in versione cartacea (14,90 Euro) sia in versione Ebook (9,90 Euro)

Vuoi conoscere meglio il Regime Forfettario?

Regime Forfettario 2019

La prima guida che ti spiega il Nuovo Regime Forfettario anche se non capisci nulla di Fisco

+100 recensioni di lettori entusiasti.
Il libro che ti insegna tutto quello che devi sapere sul Regime Forfettario.

Non tutti coloro che vogliono aprire una Partita IVA possono  aderire al Regime Forfettario. Vi sono alcuni requisiti per la Partita IVA Agevolata.

Se ne vuoi sapere di più, puoi richiedermi una Consulenza GRATUITA sul mio sito www.regime-forfettario.it

Ti chiamerò direttamente io, analizzeremo la tua situazione, e controllerò se sono presenti tutti i requisiti per aderire alla Partita Iva Agevolata.

Regime Forfettario Consulenza Gratuita

Spero che questo articolo ti sia risultato utile, e ti ricordo che puoi contattarmi per qualsiasi dubbio

Ps. ho anche un Gruppo di discussione su Facebook sul Regime Forfettario. Per farne parte ti basterà iscriverti qui 

A presto
Giampiero Teresi

Guarda il Video completo sul Regime Forfettario 

Video Regime Forfettario

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi maggiori informazioni?
Prenota subito la tua
consulenza gratuita

Per offrire un servizio impeccabile ho deciso di limitare il numero massimo di clienti seguiti e sono vicino al limite.

Per questo motivo accetto solo
3 nuovi clienti ogni mese.

Se sei davvero interessato ti consiglio di contattarmi ora, per evitare attese.