Codice ATECO per Estetista: ecco quello corretto

Codice ATECO per Estetista: Ecco quello corretto. L’estetista che esercita la propria attività come Libero Professionista è obbligato per legge ad aprire una Partita IVA. Durante questa procedura è necessario effettuare con attenzione alcune scelte. Una di queste riguarda l’individuazione del Codice ATECO corretto da inserire in Partita IVA. Spesso la somiglianza tra i vari codici professionali può indurre ad errori molto gravi che possono causare sanzioni fiscali molto pesanti. Per questo motivo è importante sottolineare tutti i passaggi necessari per scegliere il corretto Codice ATECO per Estetista e scongiurare qualsiasi tipo di errore. 

La professione dell’ Estetista è spesso svolta come una Libera Professione a tutti gli effetti. Per questo motivo è necessario aprire una Partita Iva per poter esercitare.

Durante la fase di apertura della Partita IVA di un’Estetista uno dei passaggi più importanti è sicuramente l’individuazione del corretto Codice ATECO necessario per per poter svolgere la propria Professione.

Individuare il corretto Codice ATECO ha, per un Estetista,  una duplice funzione.  Questo strumento identifica tutte le attività che è possibile esercitare all’interno di una professione. l’Agenzia delle Entrate avrà così la possibilità di inquadrare immediatamente ogni tipo di attività svolta dal contribuente senza bisogno di ulteriori indagini.

L’assegnazione del giusto Codice ATECO permetterà inoltre all’Estetista di chiarire il proprio legame con gli Enti Previdenziali. Grazie al Codice ATECO sarà possibile infatti identificare la corretta Cassa Previdenziale alla quale iscriversi. Ogni Estetista, non appartenendo a nessun ordine professionale, avrà l’obbligo di pagare i propri Contributi Previdenziali in Gestione Separata INPS. Questi verranno calcolati in percentuale rispetto al fatturato annuale prodotto, evitando ogni tipo di pagamento in forma fissa.

Ogni Estetista pagherà i propri Contributi INPS in modo proporzionale al fatturato. L’aliquota percentuale per un Estetista in Gestione Separata INPS è pari al 25,72%. In assenza di fatturato quindi un estetista non dovrà quindi versare alcun Contributo Previdenziali INPS.

Tutte le Attività rientranti nelle Categorie dei Commercianti e degli Artigiani dovranno invece versare una quota fissa di contributi INPS pari a circa 3.600 Euro che dovrà essere versata anche in assenza di fatturato.

Ogni Estetista dopo aver scelto il proprio Codice ATECO, dovrà prendere un’ altra decisione molto importante. Sarà infatti necessario scegliere a quale Regime Fiscale aderire. A partire dal 1 Gennaio 2017 esiste la possibilità per ogni Estetista di poter usufruire di un un Regime Agevolato in grado di offrire numerosi vantaggi. Questo Regime Fiscale prende il nome di Regime Forfettario. Se il fatturato di un Estetista dovesse essere compreso entro i 30.000 Euro annui, il Regime Forfettario rappresenterà il Regime Fiscale più vantaggioso.

Per ulteriori chiarimenti su Regime Forfettario, ho scritto un articolo molto dettagliato che ne spiega i requisiti ed i vantaggi. Se vuoi potrai consultarlo qui: Guida al Regime Forfettario 

Piccola parentesi: da pochissimi giorni ho pubblicato il mio primo libro.

Si chiama Regime Forfettario 2019 ed è un manuale che ti spiegherà tutto ciò che devi necessariamente sapere prima di aprire la tua Partita IVA. Ti spiegherò anche come risparmiare migliaia di Euro in tasse ogni anno. È in vendita esclusivamente su Amazon sia in versione cartacea (14,90 Euro) sia in versione Ebook (9,90 Euro)

Vuoi conoscere meglio il Regime Forfettario?

Regime Forfettario 2020

La prima guida che ti spiega il Nuovo Regime Forfettario anche se non capisci nulla di Fisco

Quale Codice ATECO scegliere per Estetista?

Ogni Estetista che vuole rispettare le normative fiscali può inserire all’interno della propria Partita IVA il seguente Codice ATECO:

96.09.09 – Altre attività di servizi alla persona nca

Questo codice ATECO risulta il più appropriato per tutti coloro che svolgono la professione di Estetista. Nella sua descrizione vengono inclusi infatti diversi tipi di attività che è possibile svolgere. Questo Codice quindi permette ad ogni Estetista di svolgere più mansioni all’interno della propria professione senza preoccuparsi di possibili sanzioni fiscali.

E’ comunque possibile inserire all’interno della propria Partita IVA più Codici ATECO. Il Codice ATECO che descriverà la propria attività prevalente sarà considerato il  principale, gli altri invece saranno definiti secondari. Grazie a questa caratteristica, sarà possibile quindi effettuare più professioni contemporaneamente utilizzando sempre lo stesso numero di Partita IVA.

Spero di aver chiarito tutti i tuoi dubbi in merito al corretto Codice ATECO per Estetisti da poter inserire in Partita IVA. Se così non fosse ti invito a richiedermi un Consulenza Gratuita personale. Compila il form presente sul mio sito internet  www.regime-forfettario.it e sarò io stesso e chiamarti per chiarire tutte le tue perplessità

Richiedi-Consuelnza-Gratuita

Commercialista per Estetista

Ho sviluppato un servizio di Contabilità Online specifico per Estetisti che decidono di aprire Partita IVA nel Regime Forfettario. Sarò infatti in grado di svolgere gli stessi compiti che effettua un Commercialista “classico” con la differenza che offrirò a tutti i miei clienti un elevata specializzazione nel Regime Forfettario, supportata anche dalle tante ore di formazione personale destinate all’aggiornamento della materia.

Un altro importante vantaggio del mio Servizio di Contabilità Online è dato dal costo competitivo rispetto alla parcella di un Commercialista “classico”. Nello specifico mi occuperò di:

  • Apertura della tua Partita IVA
  • Gestione della tua Contabilità
  • Invio della tua Dichiarazione dei redditi
  • assistenza personale 365 giorni l’anno

Il Costo del mio servizio di Contabilità Online è di soli 39 Euro al mese, IVA inclusa, che potrai comodamente pagare con tre tipologie di abbonamento diverse: trimestrale, semestrale ed annuale. Scegli quella più congeniale alle tue esigenze. Ti ricordo che puoi richiedermi una Consulenza Gratuita in qualsiasi momento tu voglia, ti basterà cliccare di seguito.

Richiedi-Consuelnza-Gratuita

Spero di aver risposto alle tue tue domande. Se dovessi nutrire ancora qualche dubbio rei ricordo che potrai anche commentare l’articolo.

Ps. Ho creato un Gruppo di discussione su Facebook sul Regime Forfettario. Se vorrai farne parte ti basterà richiedere l’ iscrizione cliccando qui 

A presto
Giampiero Teresi

Guarda il Video completo sul Regime Forfettario 

Video Regime Forfettario

4 risposte

  1. Buonasera dott Teresi, volevo chiederle io che sono una naturopata, counselor, mediatore e coach quale codice ateco è consigliabile? Lo stesso.di cui parlava nel precedente commento? 960909? Visto che il codice fa riferimento al servizio della persona.
    Grazie. Cordiali saluti

    1. Buongiorno, nel suo caso sarà necessario scegliere un Codice ATECO principale e dei Codici ATECO secondari.

      Per poter effettuare un’ analisi approfondita mi chiami pure al mio numero di telefono personale 3286481872

      A presto

      Giampiero Teresi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi maggiori informazioni?
Prenota subito la tua
consulenza gratuita

Per offrire un servizio impeccabile ho deciso di limitare il numero massimo di clienti seguiti e sono vicino al limite.

Per questo motivo accetto solo
3 nuovi clienti ogni mese.

Se sei davvero interessato ti consiglio di contattarmi ora, per evitare attese.