Codice ATECO Videomaker: quale scegliere?

Lo sviluppo della tecnologia e la crescita esponenziale del canale Web ha fatto sì che alcune attività professionalI, fino a qualche anno fa poco ricercate, siano oggi più diffuse. Una di queste professioni è sicuramente quella del Videomaker. Tutti coloro che vorranno esercitare questa attività, come lavoratori autonomi, avranno l’obbligo di aprire una propria Partita Iva e scegliere quindi il corretto Codice ATECO da utilizzare. Per evitare di commettere errori che potrebbero rivelarsi in futuro molto gravi è giusto fare molta attenzione alla scelta del Codice ATECO che il Videomaker dovrà inserire all’interno della propria Partita Iva. Ho deciso quindi di scrivere questo articolo proprio per descrivere tutti passaggi e chiarire ogni dubbio in merito alla scelta del corretto Codice ATECO per Videomaker. 

Tutti i Videomaker che decideranno di svolgere la propria professione da lavoratori autonomi dovranno per legge aprire una propria Partita IVA.

Durante la fase di apertura della propria Partita Iva sarà necessario scegliere il Codice ATECO più adatto alla professione del Videomaker. Per non andare incontro potenziali errori che potrebbero rivelarsi in futuro molto pesanti sarà necessario fare questa scelta con molta attenzione.

Decidere il corretto Codice ATECO per Videomaker è davvero molto importante. Questo strumento consentirà di ottenere il giusto inquadramento professionale grazie alla descrizione delle attività svolte nel proprio lavoro. In questo modo non sarà necessario da parte del fisco nessun ulteriore accertamento per riuscire ad individuale la professione svolta da ogni singolo contribuente.

Questa non è però l’unica funzione di un Codice ATECO. Quest’ultimo è infatti fondamentale nel processo di individuazione della propria Cassa Previdenziale dove sarà necessario versare i Contributi INPS. I Videomaker, non possedendo nessun Albo Professionale, verranno inquadrati all’interno della Gestione Separata INPS. Qui avranno la possibilità I pagare i propri Contributi Previdenziali in modo proporzionale al fatturato prodotto senza così andare incontro a nessun tipo versamento in quota minimale fissa.

La percentuale che  un Videomaker iscritto in Gestione Separata INPS dovrà pagare annualmente è pari al 25,72% del fatturato lordo.

Tutti i Commercianti ed Artigiani avranno invece l’obbligo l’iscrizione in Camera di Commercio. Saranno quindi tenuti a versare i propri Contributi Previdenziali, in misura fissa, pagando una quota minimale indipendentemente dal fatturato prodotto. Questa quota sarà pari a  3.600 Euro annui pagabili in rate trimestrali.

Quella del Codice ATECO non sarà l’unica decisione rilevante da prendere in fase di apertura della propria Partita Iva. Sarà infatti fondamentale scegliere il proprio Regime Fiscale di appartenenza. Dal 1 Gennaio 2016 è entrato in vigore in Italia il Regime Forfettario, un Regime Agevolato che offre davvero notevoli vantaggi per tutti Videomaker. Se tutte le condizioni di accesso e di permanenza al Regime Forfettario saranno rispettate questo risulterà con certezza il più vantaggioso.

Se vorrai conoscere nel dettaglio tutte le caratteristiche del nuovo Regime Forfettario per Videomaker ti invito ad approfondire l’argomento leggendo l’articolo qui di seguito: Regime Forfettario

Piccola parentesi: da pochissimi giorni ho pubblicato il mio primo libro.

Si chiama Regime Forfettario 2019 ed è un manuale che ti spiegherà tutto ciò che devi necessariamente sapere prima di aprire la tua Partita IVA. Ti spiegherò anche come risparmiare migliaia di Euro in tasse ogni anno. È in vendita esclusivamente su Amazon sia in versione cartacea (14,90 Euro) sia in versione Ebook (9,90 Euro)

Vuoi conoscere meglio il Regime Forfettario?

Regime Forfettario 2020

La prima guida che ti spiega il Nuovo Regime Forfettario anche se non capisci nulla di Fisco

Codice ATECO per Videomaker

Indicherò di seguito il Codice ATECO che un Videomaker dovrà Inserire all’interno della propria Partita Iva per non commettere errori fiscali evitando così il rischio di incorrere in sanzioni.

Tutti coloro che svolgono come attività professionale quella del videomaker potranno utilizzare il seguente Codice ATECO:

  • 74.20.19 – Altre Attività di Riprese Fotografiche

Questo Codice ATECO è con certezza il più adeguato per tutti coloro che vorranno svolgere l’attività di Videomaker da lavoratore autonomo. Sarà infatti possibile registrare, creare ed editare dei video specifici a supporto di eventi come matrimoni e meeting.  In alternativa si potranno sviluppare video ai fini promozionali, commerciali e di marketing senza nessuna limitazione specifica. Questo codice da inoltre  la possibilità di portare avanti anche l’attività di produzione di servizi fotografici in tutti i suoi campi di applicazione, come ad esempio nel settore della moda oppure in ambito di promozione turistica.

Ti ricordo che sarà sempre possibile, per tutti coloro che vorranno sviluppare una seconda professione oltre quella del Videomaker, inserire uno o più Codici ATECO secondari. Infatti, mentre l’attività principale verrà sempre inquadrata con un Codice ATECO primario, eventuali altre attività professionali verranno attribuiti i relativi codici secondari. In questo mondo sarà possibile utilizzare un’unica Partita Iva anche per più lavori.

Mi auguro che tu non abbia più dubbi in merito a quale Codice ATECO utilizzare per l’attività di Videomaker. Ad ogni modo se hai ancora qualche domanda ti ricordo che avrai sempre la possibilità di richiedere la tua personale Consulenza Gratuita attraverso il mio sito Web www.regime-forfettario.it. Ti basterà semplicemente compilare il forno di contatto e sarò io stesso a contattarti dopo poche ore.

Richiedi-Consuelnza-Gratuita

Commercialista per Videomaker

Il servizio di Contabilità Online che ho sviluppato è dedicato in modo particolare a tutti coloro che svolgono la professione di Videomaker utilizzando il Regime Forfettario. Se deciderai di diventarne mio cliente avrai a tua disposizione un Professionista altamente specializzato che svolgerà gli stessi compiti di un Commercialista “Classico” ad un costo molto contenuto.

Ho scelto di dedicare la mia attività professionale sul Regime Forfettario in modo tale diventarne un vero e proprio esperto. Sfruttando infatti una continua attività di aggiornamento professionale posso dire oggi di essere un vero proprio specialista del Regime Forfettario. I compiti che effettuerò con il mio servizio di Contabilità Online sui seguenti:

  • Apertura della tua Partita IVA
  • Gestione della tua Contabilita’
  • Invio della tua Dichiarazione dei redditi
  • Assistenza personale 365 giorni l’ anno

Il mio servizio ha un costo di soli 39 Euro mensili che potrai pagare utilizzando tre diverse formule di Abbonamento: trimestrale, semestrale ed annuale.

Se dovessi avere ancora dei dubbi, o volessi semplicemente approfondire le caratteristiche del Regime Forfettario ricorda che hai sempre la possibilità di richiedere una Consulenza Gratuita, ti basterà cliccare di seguito.

Richiedi-Consuelnza-Gratuita

Ti ricordo infine che avrai sempre la possibilità di esprimere una tua considerazione  commentando quest’articolo.

Ps. Ho creato un Gruppo di discussione su Facebook sul Regime Forfettario. Se vorrai farne parte ti basterà richiedere l’ iscrizione cliccando qui 

A presto
Giampiero Teresi

Guarda il Video completo sul Regime Forfettario 

Video Regime Forfettario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi maggiori informazioni?
Prenota subito la tua
consulenza gratuita

Per offrire un servizio impeccabile ho deciso di limitare il numero massimo di clienti seguiti e sono vicino al limite.

Per questo motivo accetto solo
3 nuovi clienti ogni mese.

Se sei davvero interessato ti consiglio di contattarmi ora, per evitare attese.