Come calcolare i Costi nel Regime Forfettario: il Coefficiente di Redditività

Come calcolare i Costi nel Regime Forfettario: il Coefficiente di Redditività. Calcolare i Costi della propria attività nel Regime Forfettario può sembrare davvero complicato. Questi variano in base all’ attività economica svolta, e vengono stabiliti dal Coefficiente di Redditività. Analizziamo con degli esempi pratici come calcolare i nostri Costi Forfettari

Il Regime Forfettario differisce da tutti gli altri Regimi Fiscali per il calcolo dei propri Costi Aziendali.

In tutti gli altri Regimi Fiscali infatti (Regime dei Minimi, Regime Ordinario o Semplificato) per calcolare i propri Costi Aziendali bastava sommare tutte le fatture di acquisto di beni o servizi, facendo attenzione alla percentuale di detrazione.

Infatti alcuni costi Aziendali, in questi altri Regimi Fiscali, sono scaricabili al 100% (macchinari, arredamento d’ ufficio, cancelleria, materie prime ecc..), altri costi definiti Promiscui invece al 50% (utenze dei cellulari, spese di carburante, affitto del proprio appartamento che è anche sede della propria attività, ecc)

Nel Regime Forfettario vigono invece altre regole. Lo Stato ha definito a tavolino delle percentuali di Costo da applicare al Fatturato Lordo. Queste percentuali, dette Coefficienti di Redditività sono differenti per tutte le Attività Economiche esistenti

In pratica non sarà più fiscalmente importante quanti Costi Aziendali verranno intrapresi nell’ anno. La percentuale di detrazione rimarrà invariata e sarà calcolata sul Fatturato Lordo. Sarà più facile comprendere questo concetto con un esempio pratico. Adesso invece analizziamo i Coefficienti di Redditività per ogni Attività Economica:

Industrie alimentari e delle bevande

Sono inclusi in questa categoria i Codici ATECO 10, 11; il Coefficiente di Redditività è pari al 40%

Commercio all’ ingrosso e al dettaglio

Sono inclusi in questa categoria i Codici ATECO 45, da 46.2 a 46.9, 47.1 a 47.7, 47.9; il Coefficiente di Redditività è pari al 40%

Commercio ambulante di prodotti alimentari e bevande

Sono inclusi in questa categoria i Codici ATECO 47.81; il Coefficiente di Redditività è pari al 40%

Commercio ambulante di altri prodotti

Sono inclusi in questa categoria i Codici ATECO 47.82, 47.8; il Coefficiente di Redditività è pari al 54%

Costruzioni e attività immobiliari

Sono inclusi in questa categoria i Codici ATECO 41, 42, 43, 68; il Coefficiente di Redditività è pari al 86%

Intermediari del commercio

Sono inclusi in questa categoria i Codici ATECO 46.1; il Coefficiente di Redditività è pari al 62%

Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione

Sono inclusi in questa categoria i Codici ATECO 55, 56; il Coefficiente di Redditività è pari al 40%

Attività professionali, scientifiche, tecniche, sanitarie, di istruzione, servizi finanziari ed assicurativi

Sono inclusi in questa categoria i Codici ATECO 64, 65, 66, 69, 70, 71, 72, 73, 74, 75, 85, 86, 87, 88; il Coefficiente di Redditività è pari al 78%

Altre attività economiche

Sono inclusi in questa categoria i Codici ATECO 1, 2, 3, 5, 6, 7, 8, 9, da 12 a 33, 35, 36, 37, 38, 39, da 49 a 53, da 58 a 63, da 77 a 82, 84, da 90 a 99; il Coefficiente di Redditività è pari al 67%

Come si calcolano quindi i Costi Forfettari?

Analizziamo con un esempio pratico come verranno calcolati i propri Costi Forfettari.

Il primo passo da compiere sarà quello di individuare il proprio Coefficiente di Redditività. Questo come abbiamo visto dipende dal proprio Codice ATECO.

Ipotizziamo un Avvocato (Codice ATECO 69.10.10): secondo la tabella precedente avrà un Coefficiente di Redditività pari al 78%

Adesso dobbiamo calcolare questo Coefficiente sul nostro Fatturato Lordo. Ipotizziamo che il Fatturato Lordo Annuale (ad esempio fatturato 2017) del nostro Avvocato sarà pari a 20.000 Euro.

Nota bene: il Fatturato Lordo dovrà prima essere decurtato di eventuali Contributi Oggettivi e Soggettivi dovuti alle varie casse di appartenenza (inclusa la Gestione Separata INPS pagata nell’ anno). Per comodità ipotizziamo che sia sempre pari a 20.000 Euro

Bisognerà dunque calcolare il 78% su 20.000 Euro. Il risultato, 15.600 Euro rappresenterà quindi il Reddito Lordo dell’ Avvocato. 5.400 Euro rappresenteranno dunque i Costi Forfettari dell’ Avvocato

Nota bene: E’ possibile che il nostro Avvocato abbia sostenuto Costi Aziendali effettivi minori a 5.400 Euro per raggiungere il suo Fatturato Lordo di 20.000 Euro. In questo caso sarà ancora più conveniente per lui avere aderito al Regime Forfettario, perchè scaricherà una percentuale di Costi Aziendali addirittura maggiore rispetto a quelli effettivamente affrontati. Può succedere naturalmente anche il caso inverso, cioè che il nostro Avvocato sostenga Costi Aziendali superiori a 5.400 Euro. In questo caso però risulterà penalizzato, in quanto sarà impossibile per lui scaricare oltre quella cifra

Adesso prendiamo l’ esempio di un Commerciante al dettaglio. Ipotizziamo fatturi/incassi 40.000 Euro in un anno, e ipotizziamo anche che questi 40.000 Euro siano già al netto dei Contributi INPS della Gestione Comemrcianti ed Artigiani

Il Coefficiente di Redditività per un Commerciante al dettaglio sarà pari al 40% del Fatturato Lordo. Bisognerà quindi applicare questo Coefficiente al Fatturato Lordo per trovare il Reddito Lordo.

40.000 – 40% = 16.000 Euro. Il Reddito Lordo sarà quindi pari a 16.000 Euro, i Costi Aziendali Forfettari del Commerciante dunque saranno pari a 24.000 Euro

Come avrai avuto modo di notare, più basso è il Coefficiente di Redditività più alti saranno i Costi Forfettari e minori saranno le tasse. Nella scelta dei Coefficienti di Redditività lo Stato ha cercato di simulare i Costi Aziendali rappresentativi di ogni Categoria Economica. Dunque è logico che un Commerciante sostenga più costi di un Professionista (un Commerciante deve prima acquistare la merce da vendere)

Piccola parentesi: da pochissimi giorni ho pubblicato il mio primo libro.

Si chiama Regime Forfettario 2019 ed è un manuale che ti spiegherà tutto ciò che devi necessariamente sapere prima di aprire la tua Partita IVA. Ti spiegherò anche come risparmiare migliaia di Euro in tasse ogni anno. È in vendita esclusivamente su Amazon sia in versione cartacea (14,90 Euro) sia in versione Ebook (9,90 Euro)

Vuoi conoscere meglio il Regime Forfettario?

Regime Forfettario 2020

La prima guida che ti spiega il Nuovo Regime Forfettario anche se non capisci nulla di Fisco

Se dovessi avere qualche altro dubbio relativo ai Costi Forfettari, o relativo al Regime Forfettario posso offrirti una Consulenza Gratuita. Ti basterà richiederla sulla mia pagina www.regime-forfettario.it

Ti richiamerò entro 12 ore ed analizzerò la tua situazione cercando di risolvere i tuoi dubbi

Regime Forfettario Consulenza Gratuita

Ho anche un Gruppo di discussione su Facebook sul Regime Forfettario. Per iscriverti ti basterà cliccare qui

Spero di esserti stato utile

A presto
Giampiero Teresi

Guarda il Video completo sul Regime Forfettario 

Video Regime Forfettario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi maggiori informazioni?
Prenota subito la tua
consulenza gratuita

Per offrire un servizio impeccabile ho deciso di limitare il numero massimo di clienti seguiti e sono vicino al limite.

Per questo motivo accetto solo
3 nuovi clienti ogni mese.

Se sei davvero interessato ti consiglio di contattarmi ora, per evitare attese.