Scelta del Regime Fiscale migliore: Regime Forfettario o Ordinario?

Scelta del Regime Fiscale migliore: Regime Forfettario o Ordinario? Tutti coloro che hanno intenzione di aprire la propria Partita IVA devono scegliere il proprio Regime Fiscale di appartenenza. Analizziamo i possibili scenari verificando i vantaggi e gli svantaggi, gli obblighi ed i limiti di aprire una Partita IVA nel Regime Forfettario o nel Regime Ordinario.

Aprire una Partita IVA si sa, è una scelta molto importante. Ancora più importante però è la scelta su quale Regime Fiscale adottare. Questa scelta infatti influenzerà la burocrazia, gli adempimenti e la fiscalità del Contribuente ed ancora influenzerà in modo decisivo la tassazione.

La scelta del Regime Fiscale migliore ad oggi vede solo due possibilità.:

  • Aprire una Partita IVA nel Regime Forfettario
  • Aprire una Partita IVA nel Regime Ordinario

Quando conviene aprire una Partita IVA nel Regime Forfettario? Quando invece si è obbligato all’ apertura di una Partita IVA nel Regime Ordinario? Analizziamo i vari casi qui di seguito

Aprire una Partita IVA nel Regime Forfettario

Il Regime Forfettario è stato introdotto per la prima volta il 1 Gennaio 2015 per poi essere rivoluzionato il 1 Gennaio dell’ anno successivo dalla Legge di Stabilità 2016. È il successore del Regime dei Minimi ed infatti è molto simile al suo predecessore

Il Regime Forfettario ad oggi rappresenta l’ unico Regime di Vantaggio ed è l’ ideale per tutti quei Liberi Professionisti, Freelance, Commercianti ed Artigiani che per la prima volta si affacciano al mondo del lavoro perché garantisce loro notevoli vantaggi fiscali e contabili

Se vuoi aprire la tua Partita IVA e pensi di fatturare annualmente tra i 25.000 ed i 50.000 Euro allora devi assolutamente scegliere il Regime Forfettario. Potrà infatti farti risparmiare anche diverse migliaia di Euro in tasse. Analizziamo brevemente qualsiasi sono i suoi Vantaggi:

  • Primo Vantaggio: non ha IVA – Il Regime Forfettario è un Regime esente IVA. Ciò significherà che quando emetterai una fattura non dovrai aggiungere l’ IVA ai tuoi compensi. Di conseguenza, per i tuoi Clienti, risulterai molto più vantaggioso rispetto ai tuoi Concorrenti all’ interno del Regime Ordinario che saranno costretti ad inserire l’ IVA nelle loro fatture. Le tue fatture infatti saranno più basse del 22%
  • Secondo Vantaggio: non ha Ritenuta d’ Acconto – Il Regime Forfettario è esente dalla Ritenuta d’ Acconto. Al contrario dei Professionisti nel Regime Ordinario costretti ad inserire la Ritenuta d’ Acconto del 20% sui propri compensi, i Professionisti all’ interno del Regime Forfettario non subiranno alcuna decurtazione dei propri compensi. Incasseranno dunque il 100% della propria fattura senza alcuna trattenuta
  • Terzo Vantaggio: ha le tasse più basse – Il Regime Forfettario ha la tassazione più bassa rispetto a tutti gli altri Regimi Fiscali. La percentuale di tassazione IRPEF, detta Imposta Sostitutiva, infatti è pari al 5% per i primi 5 anni, diventerà poi 15% dal sesto anno in poi. La percentuale di tassazione del Regime Ordinario invece seguirà gli scaglioni IRPEF, ma in ogni caso sarà compresa tra il 23% ed il 42%
  • Quarto Vantaggio: semplificazioni Contabili – Questo Regime di Vantaggio, oltre ad avere notevoli vantaggi fiscali, dispone anche di notevoli vantaggi Contabili. È infatti esentato dal’ invio della Dichiarazione IVA Trimestrale ed Annuale, dal’ invio degli Studi di Settore, dallo’ invio dello Spesomentro ed è esentato inoltre dalla registrazione delle fatture. Una contabilità molto più snella senza troppi adempimenti fiscali

Non tutti i Liberi Professionisti, Freelance, Commercianti ed Artigiani però possono aderire al Regime Forfettario. È necessario infatti possedere e rispettare alcuni requisiti.

Il primo requisito da rispettare è non superare il limite di fatturato annuo. Il Regime Forfettario ha infatti imposto dei limiti da fatturato annuo per ogni Attività Economica. Superare questi limiti di fatturato annuale ti obbligherà ad abbandonare il Regime Forfettario ed approdare al regime Ordinario. Puoi consultare i limiti imposti per la tua Attività Economica in questo articolo http://www.regime-forfettario.it/limite-fatturato-regime-forfettario/

Il secondo requisito da rispettare per poter accedere al Regime Forfettario è quello di non aver fatturato o non aver ricevuto redditi da Lavoro Dipendente o assimilato (ad esempio Redditi da Pensione) superiori a 30.000 Euro Lordi nell’ anno precedente.

Il terzo requisito da rispettare riguarderà i Costi per Collaboratori o Lavoratori dipendenti. Non sarà possibile infatti avere dei Costi per Collaboratori o lavoratori dipendenti superiori a 5.000 Euro in un anno. Se si dovesse superare questo limite si sarà costretti, anche in questo caso, ad abbandonare il Regime Forfettario

In verità sono presenti tanti altri requisiti da rispettare per poter accedere a questo Regime di Vantaggio. Se vuoi analizzare nel tuo caso la presenza di tutti i requisiti per poter accedere al Regime Forfettario posso offrirti una Consulenza Gratuita. Ti basterà richiederla sul mio sito www.regime.forfettario.it compilando il form di contatto con tutti i tuoi dati. Ti richiamerò entro qualche ora ed analizzerò la tua situazione fiscale

Regime Forfettario Consulenza Gratuita

Passiamo adesso ad analizzare i casi in cui sarà necessario aprire una Partita IVA nel Regime Ordinario

Aprire una Partita IVA nel Regime Ordinario

Sarai quindi obbligato ad aprire una Partita IVA nel Regime Ordinario quando:

  • Il tua fatturato annuo supererà i limiti imposti dal Regime Forfettario per la tua Attività Economica
  • Il tuo reddito da Lavoratore Dipendente o assimilato sarà superiore a 30.000 Euro Lordi annui
  • I tuoi costi per Dipendenti o Collaboratori sarà superiore a 5.000 Euro annui
  • I tuoi costi per Beni Strumentali saranno superiori a 20.000 Euro nell’ anno precedente

In tutti questi casi (ed in verità anche in altre casistiche) sarai “costretto” ad aprire una Partita IVA nel Regime Ordinario rinunciando quindi ai vantaggi fiscali e contabili del Regime Forfettario.

Il Regime Ordinario una parte ti consentirà di poter fatturare quanto vorrai, dal’ altra avrà però una tassazione più elevata. La percentuale di tassazione IRPEF infatti seguirà gli scaglioni di reddito e nello specifico:

  • Per Redditi da 0 a 15.000 Euro la percentuale IRPEF sarà pari al 23%
  • Per Redditi da 15.001 a 28.000 Euro la percentuale IRPEF sarà pari al 27%
  • Per Redditi da 28.001 a 55.000 Euro la percentuale IRPEF sarà pari al 38%
  • Per Redditi da 55.001 a 75.000 Euro la percentuale IRPEF sarà pari al 41%
  • Per Redditi oltre i 75.000 Euro la percentuale IRPEF sarà pari al 43%

Il Regime Ordinario inoltre sarà soggetto all’ IVA e alla Ritenuta d’ Acconto. Non avrà i vantaggi Contabili del Regime Ordinario quindi sarà sofferto a:

  • Dichiarazione IVA Trimestrale ed annuale
  • Compilazione ed invio degli Studi di Settore
  • Compilazione ed invio dello Spesometro
  • Registrazione delle fatture

Se dovessi quindi avere tutti i requisiti per aprire una Partita IVA nel Regime Forfettario e se pensi che il tuo fatturato annuale sia compreso tra i 25.000 ed i 50.000 Euro allora ti conviene assolutamente aprire la tua Partita IVA con questo speciale Regime di Vantaggio

Passiamo adesso all’ ultimo quesito: quanto costa un Commercialista per la gestione della propria Partita IVA?

Piccola parentesi: da pochissimi giorni ho pubblicato il mio primo libro.

Si chiama Regime Forfettario 2019 ed è un manuale che ti spiegherà tutto ciò che devi necessariamente sapere prima di aprire la tua Partita IVA. Ti spiegherò anche come risparmiare migliaia di Euro in tasse ogni anno. È in vendita esclusivamente su Amazon sia in versione cartacea (14,90 Euro) sia in versione Ebook (9,90 Euro)

Vuoi conoscere meglio il Regime Forfettario?

Regime Forfettario 2020

La prima guida che ti spiega il Nuovo Regime Forfettario anche se non capisci nulla di Fisco

Quanto costa un Commercialista

Un Commercialista “Classico” per la gestione della Contabilità di una Partita IVA nel Regime Forfettario ha una parcella di circa 1.000 – 1.200 Euro annui. I costi per la gestione di una Partita IVA nel Regime Ordinario sono invece più elevati

Adesso però voglio parlarti del mio Servizio di Contabilità On line che sono sicuro troverai molto vantaggioso

Sono un Commercialista specializzato nel Regime Forfettario, posso aprire la tua Partita IVA, tenere la tua Contabilità, inviare la tua Dichiarazione dei Redditi, ti offrirò un’ Assistenza 365 giorni l’ anni. Posso fare quindi tutto quello di cui si occupa un Commercialista “Classico” ma con il vantaggio di un costo davvero ridotto

Il costo di tutto questo sarà infatti di soli 39 Euro al mese già comprensivi di IVA

Non sai come funziona un Commercialista Online? Te lo spiego in questo articolo http://www.regime-forfettario.it/quanto-costa-un-commercialista-online-e-come-funziona/

Se dovessi avere ancora dei dubbi sul Regime Forfettario o se vuoi sapere come funziona il mio Servizio di Consulenza On line posso offrirti una Consulenza Gratuita. Ti basterà richiederla sul mio sito www.regime-forfettario.it compilando il form di contatto con tutti i tuoi dati. Ti richiamerò entro qualche ora e cercherò di chiarire tutti i tuoi dubbi

Regime Forfettario Consulenza Gratuita

Spero che questo articolo ti sia stato utile, e non esitare a commentarlo in caso di dubbi

Ps. ho anche un Gruppo di discussione su Facebook sul Regime Forfettario, per iscriverti ti basterà cliccare qui

A presto
Giampiero Teresi

Guarda il Video completo sul Regime Forfettario 

Video Regime Forfettario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi maggiori informazioni?
Prenota subito la tua
consulenza gratuita

Per offrire un servizio impeccabile ho deciso di limitare il numero massimo di clienti seguiti e sono vicino al limite.

Per questo motivo accetto solo
3 nuovi clienti ogni mese.

Se sei davvero interessato ti consiglio di contattarmi ora, per evitare attese.