Codice ATECO Educatore Professionale

Per l’anno 2019 hai deciso di intraprendere la professione di Educatore Professionale? Bene, allora continua a leggere attentamente questa guida e scopri tutti i dettagli per aprire la Partita IVA e per scegliere il giusto Codice ATECO.

Infatti, durante la fase di apertura della Partita IVA, tutti i Liberi Professionisti ed i Freelancer che svolgono l’attività di Educatore Professionale, dovranno fare molta attenzione alla scelta del proprio Codice ATECO.

Per i Forfettari 2019 questo determinerà la percentuale di costi scaricabili ed il limite di fatturato da non superare.

Per questo motivo, avrai necessità di richiedere la Consulenza di un Commercialista che sappia seguirti ad hoc in ogni fase di apertura della Partita IVA e nella scelta del corretto Codice ATECO.

E, allora, continua a leggere questo articolo e scopri quale Codice ATECO devi utilizzare e quali sono i costi del Commercialista che devi sostenere.

Ma, attenzione, prima di aprire la Partita IVA, assicurati di essere in possesso dei requisiti necessari per intraprendere la carriera di Educatore Professionale.

Educatore Professionale: Identikit

L’Educatore professionale è un professionista socio-sanitario impegnato in progetti educativi e riabilitativi, che collabora con un team di professionisti con competenze e skill differenti.

L’obiettivo dell’Educatore Professionale è quello di curare il positivo inserimento o il re-inserimento psicosociale dei soggetti in difficoltà e di contribuire allo sviluppo equilibrato della sua personalità in un contesto di partecipazione e di recupero alla vita quotidiana.

Al fine di realizzare un progetto educativo, l’educatore promuove e organizza le risorse sociali e sanitarie, gestisce e verifica le proprie attività professionali all’interno di servizi socio-sanitari, partecipa ad attività di studio, ricerca e documentazione ed opera sulle famiglie e sul contesto sociale al fine di favorire il reinserimento dei soggetti in difficoltà nella comunità (soggetti carcerati, tutto coloro che hanno problemi di dipendenza dalle droghe o dall’alcol o a disabili, minori e maggiorenni, fisici e psichici).

Percorso formativo e professionale Educatore Professionale

Per diventare un Educatore Professionale il percorso formativo si può articolare in strade differenti: si può essere in possesso di una laurea magistrale, di una laurea in pedagogia, di una laurea quadriennale in scienze dell’educazione (vecchio ordinamento) o di una laurea triennale in scienze dell’educazione.

Al momento non è richiesta l’iscrizione ad albi professionali: per poter esercitare la professione di Educatore Professionale, ma è sufficiente essere in possesso di uno dei titoli di studio.

Educatore professionale: dove lavora?

Oltre alla possibilità di essere assunti con contratto di lavoro subordinato (a tempo indeterminato/determinato), sempre più spesso si leggono annunci di lavoro che ricercano Educatori Professionali Freelancer in possesso di Partita IVA.

Ma, dove lavora un educatore Professionale? Nelle case-famiglia per minori, nelle strutture socio-sanitarie private che pubbliche, nelle ASL, nelle scuole, nelle strutture educative dove non è assunto come insegnante, ma la sua figura professionale è volta a realizzare progetti educativi specifici e di supporto.

Partita IVA Forfettaria e Codice ATECO per Educatore Professionale

Se vuoi lavorare in autonomia e come Freelancer, non devi fare altro che aprire una Partita IVA Forfettaria, che rappresenta l’unico regime vantaggioso esistente in Italia, garantendo notevoli benefici fiscali e contabili.

Dal 1˚ gennaio 2019 con la nuova Legge di Bilancio 2019 sono stati innalzati i limiti di fatturato a 65.000 Euro annuali, che permetteranno l’adesione ad un maggiore numero di Lavoratori Autonomi.

Si tratta di un’interessante novità per l’anno 2019: fino al 2018 non era affatto così, ogni Attività Economica aveva un limite dei ricavi differente che era determinato dal proprio Codice ATECO.

Fino allo scorso anno i limiti di ricavi annuali che non dovevano essere superati erano compresi tra 25.000 Euro e 50.000 Euro e differivano a seconda dell’Attività Economica svolta.

Il Codice ATECO da comunicare per gli Educatori Professionali è il seguente: 74.90.99

Le professioni comprese in questa unità attuano specifici progetti educativi e riabilitativi volti a uno sviluppo equilibrato delle persone in difficoltà con finalità educativo-relazionali in un contesto di partecipazione e di reinserimento psico-sociale all’interno della comunità.

Vantaggi Regime Forfettario 2019

Dal 1˚ gennaio 2019 è obbligatorio, per tutti i Contribuenti con Partita IVA Ordinaria, emettere una fattura elettronica verso clienti privati.

I Forfettari 2019 sono esentati dall’obbligo di emissione della fatturazione elettronica.

Altro interessante vantaggio è senza dubbio l’esenzione dall’IVA che risulta conveniente nel caso di Professionisti o Freelance.

I compensi degli Educatori Professionali con Partita IVA Forfettaria sono molto più competitivi rispetto a quelli dei Professionisti con Partita IVA Ordinaria.

Gli importi delle fatture emesse risulteranno più bassi del 22% e, di conseguenza, i clienti avranno più convenienza nello scegliere gli Educatori Professionisti che hanno adottato il Regime Forfettario.

Inoltre, non devi dimenticare che i Forfettari sono esenti anche dall’applicazione della ritenuta d’Acconto.

Per quanto concerne la tassazione IRPEF, detta Imposta Sostitutiva, essa è pari al 5% per i primi 5 anni, che diventerà poi 15% dal sesto anno in poi.

Infine, il Regime Forfettario, garantisce notevoli semplificazioni Contabili.

Piccola parentesi: da pochissimi giorni ho pubblicato il mio secondo libro.

Si chiama Regime Forfettario 2019 ed è un manuale che ti spiegherà tutto ciò che devi necessariamente sapere prima di aprire la tua Partita IVA. Ti spiegherò anche come risparmiare migliaia di Euro in tasse ogni anno. È in vendita esclusivamente su Amazon sia in versione cartacea (14,90 Euro) sia in versione Ebook (9,90 Euro)

Vuoi conoscere meglio il Regime Forfettario?

Regime Forfettario 2020

La prima guida che ti spiega il Nuovo Regime Forfettario anche se non capisci nulla di Fisco

Contributi INPS per Educatori professionali

Dunque, se apri la Partita IVA Forfettaria 2019, ricorda che come tutti i lavoratori autonomi “senza cassa”, che svolgono un’attività professionale non regolamentata da nessun Albo Professionale, hai l’obbligo di pagare i Contributi Previdenziali INPS alla Gestione Separata.

Rispetto alla Gestione Commercianti o Artigiani, la Gestione Separata non presenta alcuna quota di contribuzione fissa o minimale da dover garantire.

La percentuale di contribuzione è pari al 25,72% da computare sul Reddito Lordo.

L’iscrizione alla Gestione Separata INPS non ti costringerà ad alcun pagamento fisso di Contributi INPS.

Costi Commercialista per Educatore Professionale Freelancer

A questo punto è bene che mi presenti: mi chiamo Giampiero Teresi e ho sviluppato un Servizio di Contabilità Online riservato a tutti coloro che svolgono la professione di Educatore Professionale ed hanno deciso di aderire al Regime Forfettario 2019.

Mi occuperò di:

  • Aprire la tua Partita IVA
  • Gestire la tua Contabilità
  • Inviare la tua Dichiarazione dei redditi
  • Garantire un servizio di assistenza personale 365 giorni l’anno

Potrai pagare il Servizio di Contabilità Online scegliendo tra tre diverse tipologie di abbonamento: trimestrale, semestrale ed annuale.

Per ulteriori informazioni, contattami e richiedimi una Consulenza Gratuita! Compila il form di contatto con tutti i tuoi dati, ti richiamerò io stesso entro qualche ora.

P.S. Esiste un gruppo Facebook creato da me, totalmente dedicato al Regime Forfettario. Se vorrai prendervi parte potrai iscriverti in qualsiasi momento, ti basterà cliccare qui 

A presto
Giampiero Teresi

Guarda il Video completo sul Regime Forfettario

Video Regime Forfettario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi maggiori informazioni?
Prenota subito la tua
consulenza gratuita

Per offrire un servizio impeccabile ho deciso di limitare il numero massimo di clienti seguiti e sono vicino al limite.

Per questo motivo accetto solo
3 nuovi clienti ogni mese.

Se sei davvero interessato ti consiglio di contattarmi ora, per evitare attese.