Codice ATECO Odontotecnico

Per l’anno 2019 hai deciso di intraprendere la professione di Odontotecnico Freelancer? Dopo anni di gavetta hai finalmente deciso di dare una svolta alla tua vita professionale? Bene, allora sei capitato proprio nella guida giusta.

Devi sapere che, come ogni altro lavoratore autonomo o Freelancer, hai la necessità di aprire la Partiva IVA. Tanti i dubbi che possono sorgere e tanti gli interrogativi sulla scelta del Regime fiscale da optare.

Ma, oltre a ciò quale Codice ATECO scegliere per avviare la propria attività di Odontotecnico? Leggi attentamente questa guida e, se hai dubbi o vuoi aprire la Partita IVA per il tuo Laboratorio Odontotecnico, contattami per richiedere una Consulenza personalizzata.

Professione Odontotecnico: chi è costui?

Prima di analizzare gli adempimenti fiscali e previdenziali relativi all’avvio dell’attività di Odontotecnico Freelancer, è bene capire chi e cosa fa uno specialista dell’odontotecnica.

L’Odontotecnico è colui che è in possesso delle conoscenze tecniche per procedere alla costruzione di protesi dentarie fisse e mobili e altri apparecchi ortodontici su misura.

È colui che affianca l’Odontoiatra e prepara le protesi e gli apparecchi dentari: sulle impronte fornite dai dentisti vengono costruite le protesi dentarie di qualsiasi tipo (cfr. articolo 11 della Legge 1334/28).

Professione Odontotecnico: requisiti necessari

Per poter esercitare la professione di odontotecnico sia come dipendente che come titolare di laboratorio bisogna diplomarsi.

Per questo, è necessario essere in possesso di un diploma professionale di scuola secondaria di secondo grado conseguito presso Istituti Professionali.

I requisiti per l’apertura di un laboratorio odontotecnico come impresa artigiana sono:

-maggiore età;

-requisiti professionali;

-iscrizione all’Albo delle Imprese Artigiane presso la locale Camera di Commercio;

-apertura della Partita IVA;

-iscrizione all’INAIL e all’INPS;

-iscrizione e registrazione nell’elenco dei fabbricanti di dispositivi medici su misura presso il Ministero della Salute.

Odontotecnico Freelancer: apertura Partita IVA e scelta del Codice ATECO

Per quanto concerne la scelta della forma d’impresa, l’attività di odontotecnico può essere esercitata in forma di impresa individuale, società di persone e società di capitali.

In ogni caso, dovrai aprire la Partita IVA: in questa fase delicata, ti consiglio di affidarti ad un Commercialista di fiducia che ti assista.

Dovrai presentare il Modello AA9/12 per le Persone Fisiche o il Modello AA7/10 per i soggetti diversi dalle Persone Fisiche.

Una volta compilato in ogni sua parte, dovrai comunicare all’Agenzia delle Entrate anche il Codice ATECO corretto: 32.50.20 (fabbricazione di protesi dentarie inclusa la riparazione e fabbricazione di denti artificiali, ponti eccetera, realizzati in laboratori specializzati).

Regime Fiscale per Odontotecnici 2019

Tra gli adempimenti fiscali necessari per aprire la Partita IVA dovrai scegliere il Regime fiscale più conveniente.

È fondamentale richiedere la Consulenza di un Commercialista che sappia consigliarti al meglio.

Per quest’anno devi sapere che la Legge di Bilancio 2019 ha modificato il nuovo regime Forfettario: la soglia massima di ricavi è pari a 65.000 euro per tutte le attività.

Viene applicata un’aliquota agevolata sostitutiva delle imposte sui redditi (e addizionali) pari al 15%, ridotta al 5% per le nuove attività.

Il reddito imponibile viene calcolato sulla base di un coefficiente di redditività, differenziato a seconda dell’attività svolta.

Devi sapere che il regime Forfettario 2019 può essere fruito anche in presenza di un rapporto di lavoro subordinato, a condizione che l’attività “autonoma” non sia svolta in modo prevalente (o esclusivo) nei confronti del datore di lavoro.

Ma, attenzione che sono esclusi dal Forfettario 2019 coloro che vantano partecipazioni a società di persone, associazioni o società a responsabilità limitata.

Perciò, è necessario essere in possesso di determinati requisiti per poter beneficiare di questo regime fiscale conveniente.

Possono optare per il Forfettario tutti i contribuenti persone fisiche esercenti attività d’impresa, arti o professioni se nell’anno precedente hanno conseguito ricavi o compensi non superiori a euro 65.000.

Pertanto, i contribuenti forfettari, con ricavi fino ai 65 mila euro, determineranno il reddito imponibile applicando all’ammontare dei ricavi o dei compensi percepiti il coefficiente di redditività diversificato a seconda del codice ATECO che contraddistingue l’attività esercitata: nel caso in esame degli Odontotecnici il 67%.

E, come già anticipato, sul reddito imponibile si applica un’imposta sostitutiva pari al 15% o del 5%, per favorire l’avvio di nuove attività, a condizione che:

  • l’attività da esercitare non costituisca, in nessun modo, mera prosecuzione di altra attività precedentemente svolta sotto forma di lavoro dipendente o autonomo,
  • il contribuente non abbia esercitato, nei tre anni precedenti l’inizio dell’attività di cui al comma 54, attività artistica, professionale ovvero d’impresa, anche in forma associata o familiare.

Negli altri casi, si dovrà optare per il Regime Ordinario:

  • imprese individuali e società di persone che hanno conseguito nell’esercizio precedente ricavi superiori a 400.000 euro, se esercitano attività di servizi, o 700.000 euro, se esercitano altre attività,
  • società di capitali,
  • imprese individuali e società di persone che hanno optato per il regime ordinario.

Piccola parentesi: da pochissimi giorni ho pubblicato il mio secondo libro.

Si chiama Regime Forfettario 2019 ed è un manuale che ti spiegherà tutto ciò che devi necessariamente sapere prima di aprire la tua Partita IVA. Ti spiegherò anche come risparmiare migliaia di Euro in tasse ogni anno. È in vendita esclusivamente su Amazon sia in versione cartacea (14,90 Euro) sia in versione Ebook (9,90 Euro)

Vuoi conoscere meglio il Regime Forfettario?

Regime Forfettario 2019

La prima guida che ti spiega il Nuovo Regime Forfettario anche se non capisci nulla di Fisco

+100 recensioni di lettori entusiasti.
Il libro che ti insegna tutto quello che devi sapere sul Regime Forfettario.

Regime Forfettario Odontoiatra: Contributi INPS

Aprire una Partita IVA nel Regime Forfettario significa avere l’obbligo di versare i propri Contributi Previdenziali all’INPS.

Essi sono versamenti obbligatori, calcolati in percentuale sul proprio reddito da lavoro, che vengono effettuati verso l’INPS (Istituto Nazionale Previdenza Sociale) per ottenere le prestazioni pensionistiche alla fine della vita lavorativa.

I Contributi Previdenziali sono fondi che ogni titolare di Partita IVA è obbligato a versare per ottenere la prestazione previdenziale, una volta ritiratisi dalla vita lavorativa.

Tutte le attività Professionali regolamentate da un Albo Professionale, come quella dell’Odontotecnico, hanno l’obbligo di versare i propri Contributi Previdenziali INPS alla propria Cassa autonoma.

Costi Commercialista per Odontotecnico: Richiedimi una Consulenza

Giunti al termine di questa guida, devi sapere che ho sviluppato un Servizio di Contabilità Online riservato a tutti coloro che svolgono l’attività di Odontotecnico ed hanno deciso di aderire al Regime Forfettario 2019.

La mia scelta professionale, quella di seguire solo titolari di Partita IVA nel Regime Forfettario, è stata pensata per poter offrire a tutti i miei clienti un servizio di consulenza altamente specializzato e di grande valore aggiunto.

Svolgerò esattamente gli stessi compiti di un Commercialista “classico” con la differenza che le mie tariffe saranno notevolmente inferiori.

Mi occuperò infatti di:

  • Aprire la tua Partita IVA
  • Garantire un servizio di assistenza personale 365 giorni l’anno
  • Gestire la tua Contabilità
  • Inviare la tua Dichiarazione dei redditi

Il mio Servizio di Contabilità Online ha un prezzo di soli 39 Euro al mese, già comprensivi di IVA, che potrai pagare scegliendo tra tre diverse tipologie di abbonamento: trimestrale, semestrale ed annuale.

Se dovessi avere qualsiasi altro dubbio sul Codice ATECO per Medico o se volessi ricevere maggiori informazioni sul mio Servizio di Contabilità Online, richiedimi una Consuelnza Gratuita! Ti basterà richiederla sul mio sito www.regime-forfettario.it compilando il form di contatto con tutti i tuoi dati, sarà io stesso a richiamarti entro qualche ora!

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è RICHIEDI-LA-TUACONSULENZA-GRATUITA-1-1-2.jpg

P.S. Esiste un gruppo Facebook creato da me, totalmente dedicato al Regime Forfettario. Se vorrai prendervi parte potrai iscriverti in qualsiasi momento, ti basterà cliccare qui 

A presto
Giampiero Teresi

Guarda il Video completo sul Regime Forfettario

Video Regime Forfettario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi maggiori informazioni?
Prenota subito la tua
consulenza gratuita

Per offrire un servizio impeccabile ho deciso di limitare il numero massimo di clienti seguiti e sono vicino al limite.

Per questo motivo accetto solo
3 nuovi clienti ogni mese.

Se sei davvero interessato ti consiglio di contattarmi ora, per evitare attese.