Commercialista per UX Designer

Cerchi un Commercialista per aprire la Partita IVA Forfettaria per svolgere la professione digitale di UX Designer? Anche tu vuoi unirti al club dei Nomadi digitali? Bene, allora sei capitato proprio nel posto giusto.

Mi chiamo Giampiero Teresi e sono specializzato nel Regime Forfettario: offro un servizio di contabilità online di grande valore aggiunto, conveniente, smart e affidabile.

Continua a leggere questa guida e scopri cosa posso fare per te. Ma, prima è bene che ti spieghi quali sono i requisiti necessari per aprire Partita IVA per UX designer, quale Codice ATECO è necessario comunicare e quale regime fiscale conviene scegliere.

Chi è l’UX Designer?

Benvenuto nel Club deI Nomadi Digitali! Tra le nuove professioni “figlie” della Trasformazione digitale in atto c’è quella dell’UX Designer.

Chi è costui? Lo User Experience Designer o UX Designer è un professionista esperto nella User Experience, ovvero in quella disciplina che studia l’esperienza degli utenti sul web.

È colui che funge da “ponte” tra i bisogni dell’aziende e le esigenze della clientela, in particolare degli internauti.

La funzione dell’UX Designer è quella di migliorare la relazione che si instaura fra consumatori e aziende che commercializzano prodotti o erogano servizi.

Quali sono le competenze dell’UX Designer? Per intraprendere questa professione è necessario avere buone competenze riguardanti l’analisi degli scenari e l’user journey, svolgere ricerche comportamentali degli utenti come user test e interviste all’utenza e utilizzare strumenti come le personas per espletare una progettazione incentrata sull’utente.

Dunque, il lavoro dell’UX Designer è scandito dall’osservazione, dalla progettazione e dal design.

Quindi, attraverso analisi statistiche, test di usabilità e di traffico e interviste sul sito l’UX Designer raccoglie dati per studiare i bisogni degli utenti finali, per strutturare e procedere alla creazione grafica dell’interfaccia, pensata secondo le necessità degli utenti.

UX Designer: Percorsi, Formazione e Gavetta

Sei un giovane e desideri intraprendere la professione dell’UX Designer? Bene, allora per diventare UX Designer non è richiesto un titolo di studio specifico, anche se ti consiglio di iscriverti ad un corso di laurea in Computer Science, Digital Marketing e Comunicazione.

Perfezionati iscrivendoti a qualche Master in Italia o all’estero e segui qualche corso specialistico in User Experience.

Inizia a fare gavetta e a svolgere stage presso Web Agency o società di Digital Marketing, affina le tue competenze informatiche e impara a lavorare in team con Visual Designers, UI Designers, Web Designers, etc.

Partita IVA UX Designer: quando è obbligatorio aprirla?

Quando è obbligatorio aprire la Partita IVA per svolgere la professione di UX Designer? Devi sapere che l’UX Designer può lavorare come dipendente presso Web Agency oppure in start up, aziende, multinazionali, etc.

Nella maggior parte dei casi, si ricercano UX Designer da assumere come collaboratori esterni Freelancer con Partita IVA.

Ma, puoi valutare l’apertura della Partita IVA Forfettaria anche se sei assunto in una Web Agency come dipendente con un contratto full time o part time.

Anche se inizialmente potrai lavorare con ritenuta d’acconto, una volta che svolgerai con costanza l’attività professionale di UX Designer, dovrai necessariamente aprire la Partita IVA.

Come ogni altra professione da Freelancer, devi prestare massima attenzione a questa fase delicata ed evitare di compiere errori.

Per questo, ti consiglio di rivolgerti ad un Commercialista di fiducia affinchè tu possa onorare tutti gli adempimenti normativi, fiscali e previdenziali necessari.

Per aprire la tua Partita IVA devi compilare il Modello AA9/12 che reperisci sul sito dell’Agenzia delle Entrate con tutti i tuoi dati anagrafici.

Il Modello deve essere presentato entro 30 giorni dalla data di inizio attività in duplice esemplare direttamente dal soggetto interessato (o tramite persona delegata) a un qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate.

Ricorda che va allegata una copia di un documento d’identità in corso di validità e il codice fiscale.

Dovrai comunicare il Codice ATECO: 74.10.21 – Attività dei disegnatori grafici di pagine web – grafica di pagine web (web designer, UI/UX designer, graphic designer per il web).

Dovrai iscriverti ad una Cassa di Previdenza ed iniziare a versare i Contributi previdenziali. Essendo un lavoratore autonomo “senza cassa”, l’UX Designer avrà l’obbligo di pagare i propri Contributi Previdenziali INPS alla Gestione Separata. Pagherai quindi i tuoi Contributi INPS in percentuale sul fatturato, senza alcun costo fisso annuale!

Infine, devi optare per il Regime fiscale più conveniente.

Regime Forfettario UX Designer

Devi sapere dal primo gennaio 2019 hai la possibilità di beneficiare di interessanti vantaggi derivanti dall’apertura della Partita IVA Forfettaria.

L’unico requisito che devi rispettare è non eccedere i 65.000 euro di ricavi all’anno (cfr. articolo 1, commi 9-11 della legge 30 dicembre 2018 n. 145).

Il regime Forfettario 2019 consente di applicare sul reddito un’unica imposta sostitutiva del 15% o del 5% (per i primi 5 anni d’attività).

Inoltre, non dovrai emettere la fattura elettronica, non dovrai inserire l’IVA all’interno delle tue fatture e sarai esente anche dall’applicazione della ritenuta d’acconto.

Per beneficiare di questo interessante regime fiscale devi rispettare i requisiti sanciti dalla normativa vigente: nel caso in cui si ecceda la soglia dei 65 mila euro, il Forfettario cessa a partire dall’anno successivo a quello in cui viene meno il requisito.

Piccola parentesi: da pochissimi giorni ho pubblicato il mio secondo libro.

Si chiama Regime Forfettario 2019 ed è un manuale che ti spiegherà tutto ciò che devi necessariamente sapere prima di aprire la tua Partita IVA. Ti spiegherò anche come risparmiare migliaia di Euro in tasse ogni anno. È in vendita esclusivamente su Amazon sia in versione cartacea (14,90 Euro) sia in versione Ebook (9,90 Euro)

Vuoi conoscere meglio il Regime Forfettario?

Regime Forfettario 2020

La prima guida che ti spiega il Nuovo Regime Forfettario anche se non capisci nulla di Fisco

Costi Commercialista UX Designer

Hai dubbi? Vuoi sapere quanto costerà la Consulenza di un Commercialista per UX Designer? Scopri il mio Servizio di Contabilità online a te dedicato.

Mi occuperò di tutto ciò che si occupa generalmente un Commercialista “classico”, ma il costo del mio Servizio sarà di soli 39 Euro al mese se opti per l’abbonamento trimestrale, 36 euro al mese se opti per l’abbonamento semestrale, 33 euro al mese se opti per l’abbonamento annuale.

Se dovessi avere qualsiasi altro dubbio sulla Partita IVA forfettaria per UX Designer o se volessi ricevere maggiori informazioni sul mio Servizio di Contabilità Online, richiedimi una Consulenza Gratuita! Ti basterà richiederla sul mio sito www.regime-forfettario.it compilando il form di contatto con tutti i tuoi dati, sarà io stesso a richiamarti entro qualche ora!

P.S. Esiste un gruppo Facebook creato da me, totalmente dedicato al Regime Forfettario. Se vorrai prendervi parte potrai iscriverti in qualsiasi momento, ti basterà cliccare qui 

A presto
Giampiero Teresi

Guarda il Video completo sul Regime Forfettario

Video Regime Forfettario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi maggiori informazioni?
Prenota subito la tua
consulenza gratuita

Per offrire un servizio impeccabile ho deciso di limitare il numero massimo di clienti seguiti e sono vicino al limite.

Per questo motivo accetto solo
3 nuovi clienti ogni mese.

Se sei davvero interessato ti consiglio di contattarmi ora, per evitare attese.