Regime Forfettario e Tasse: tutte le scadenze di giugno 2020

Giugno è il mese delle scadenze fiscali: ma quali sono? Quali sono state rimandate dal decreto e come dobbiamo calcolare le tasse da pagare? Vediamo tutto in questo nuovo articolo

Giugno è un mese ricco di appuntamenti fiscali per tutte le partita IVA d’Italia, anche per i regimi forfettari. Sono 5 le date che i contribuenti devono tenere d’occhio ma… con una particolare attenzione a quello che il Decreto necessario a causa della situazione COVID sta per emanare. 

Al momento con il Decreto Rilancio non sono stati introdotti differimenti per i versamenti che scadono nel mese di giugno anche se potrebbero esserci delle variazioni che verranno comunicate sicuramente nei prossimi giorni, non appena il Decreto verrà convertito in Legge. Ma partiamo dalla definizione di quelle che sono le scadenze fiscali per tutti coloro che aderiscono al Regime Forfettario. 

Scadenze Fiscali giugno 2020: il fisco prova a ripartire

Con 3 decreti in poco più di 3 mesi le partite IVA in Regime Forfettario ( e non solo ) stanno vivendo un momento di notevole confusione. C’è che dice che le tasse sono state rimandate, c’è chi sostiene il contrario. Come detto sopra però nessuno ha ancora la certezza in quanto il Decreto è in fase di approvazione a Legge e quindi necessariamente bisogna aspettare notizie certe e fonti autorevoli. 

Quello che qui possiamo analizzare sono le scadenze imminenti per il Regime Forfettario e la tipologia di pagamento previsto così da avere un quadro più chiaro dei costi della partita IVA.

Tasse e Regime Forfettario

Come ti ho più volte scritto nei miei articoli il Regime Forfettario è rivolto a tutte le persone fisiche che esercitano un’attività di impresa. È quindi un regime fiscale adatto a tutti i freelance, le start up, i commercianti e gli artigiani che si affacciano al mercato come lavoratori autonomi. 

Non tutti possono usufruire del regime fiscale agevolato che lo Stato italiano ha pensato per i contribuenti, che per poter aderire a tali agevolazioni devono rientrare nei limiti di fatturato di 65.000 euro annui.

In realtà esistono altri limiti di accesso a questo regime fiscale, che sono stati modificati nel 2020 secondo quanto segue:

  • quello da 30.000 euro di reddito da lavoro dipendente o da pensione,
  • quello dei 20.000 euro di spesa per il personale dipendente e per i collaboratori.

Dell’aumento dei limiti dal 2019 al 2020 ne ho parlato più specificatamente in un articolo dedicato ai limiti di ricavi nel Regime Forfettario.

Piccola parentesi: da pochissimi giorni ho pubblicato il mio terzo libro.

Si chiama Regime Forfettario 2020 ed è un manuale che ti spiegherà tutto ciò che devi necessariamente sapere prima di aprire la tua Partita IVA. Ti spiegherò anche come risparmiare migliaia di Euro in tasse ogni anno. È in vendita esclusivamente su Amazon sia in versione cartacea (14,90 Euro) sia in versione Ebook (9,90 Euro)

Vuoi conoscere meglio il Regime Forfettario?

Regime Forfettario 2020

La prima guida che ti spiega il Nuovo Regime Forfettario anche se non capisci nulla di Fisco

Imposta sostitutiva nel Regime Forfettario

La principale agevolazione fiscale prevista dal regime forfettario è quella sulla imposta sostitutiva al 15% (al 5% nei primi cinque anni di attività). Grazie a questa tassa, che viene calcolata su un imponibile differente per ogni attività professionale secondo la catalogazione del Codice ATECO, è possibile davvero risparmiare sulle tasse. 

Il pagamento dell’imposta sostitutiva, che in Italia si basa su un metodo storico e prevede anticipi e saldi, avviene in due momenti dell’anno: giugno e novembre. È proprio sui versamenti di giugno che in questi giorni si sta tanto dibattendo. Ma in cosa consiste il pagamento? 

Come detto prima il metodo per il pagamento delle imposte prevede che a giugno vengano versate:

  • saldo imposta sostitutiva 2019 + acconto 50% imposta sostitutiva 2020
  • saldo contributi 2019 + acconto 40% contributi 2020

Contributi previdenziali e Regime Forfettario

Come hai letto sopra, nel mese di giugno sono previsti, per coloro che hanno aderito al regime forfettario, i versamenti per i contributi previdenziali. Ti ricordo che in Italia i versamento di questi contributi è obbligatorio e il loro versamento dipende dalla cassa previdenziale di riferimento. 

Bisogna, infatti, dividere:

  • artigiani e commercianti
  • liberi professionisti con cassa autonoma
  • liberi professionisti senza cassa

I commercianti e gli artigiani, che rientrano nella cassa previdenziale di riferimento all’INPS, devono versare una quota contributi fissi o minimali pari a circa 3.600€ annui divisi in 4 rate. Una di queste rate cade proprio nel mese di giugno. 

Per i liberi professionisti senza cassa i contributi previdenziali corrispondono a circa il 25% dell’imponibile maturato nel corso dell’anno. 

Ti sembra tutto molto complicato? Se dovessi avere bisogno di aiuto posso offrirti una Consulenza Gratuita. Ti basterà richiederla sul mio sito www.regime-forfettario.it compilando il form di contatti con tutti i tuoi dati. Sarò io stesso a richiamarti telefonicamente entro qualche ora e cercherò di chiarire tutti i tuoi dubbi.

+++ AGGIORNAMENTO +++

Ad oggi non abbiamo ancora ricevuto la Legge che regolamenta il versamento dei contributi per il Regime Forfettario di conseguenza sono confermate a fine giugno. Salva questo link, non appena riceveremo la Legge aggiorneremo l’articolo con tutte le novità.

Apertura Partita IVA Forfettaria

Un Commercialista “classico” per la gestione della Contabilità di un Contribuente titolare di una Partita IVA per Stranieri ha una tariffa media impresa tra 1.000 e 1.200 Euro.

Adesso però voglio parlarti del mio Servizio di Contabilità Online specializzato nel Regime Forfettario che sono sicuro troverai molto conveniente.

Non sarà mai necessaria quindi la presenza fisica, lavoreremo completamente Online! Nello specifico mi occuperò di:

  • Aprire la tua Partita IVA
  • Gestire la tua Contabilità
  • Inviare la tua Dichiarazione dei Redditi
  • Offrire tutta la mia Assistenza 365 giorni l’anno

Il costo del mio Servizio di Contabilità sarà di soli 39 Euro al mese, già comprensivi di IVA, che potrai pagare scegliendo tra 3 tipi di Abbonamento di Consulenza: trimestrale, semestrale o annuale.

Le mie interessanti tariffe prevedono la scelta di un piano di abbonamento:

  • trimestrale 117 euro (39 euro al mese),
  • semestrale 217 euro (36 euro al mese),
  • annuale 397 euro (33 euro al mese).

Se dovessi avere qualsiasi altro dubbio sulla Partita IVA in Regime Forfettario o se volessi ricevere maggiori informazioni sul mio Servizio di Contabilità Online, richiedimi una Consulenza Gratuita! Ti basterà richiederla sul mio sito www.regime-forfettario.it compilando il form di contatto con tutti i tuoi dati, sarà io stesso a richiamarti entro qualche ora!

P.S. Esiste un gruppo Facebook creato da me, totalmente dedicato al Regime Forfettario. Se vorrai prendervi parte potrai iscriverti in qualsiasi momento, ti basterà cliccare qui 

A presto
Giampiero Teresi

Guarda il Video completo sul Regime Forfettario

Video Regime Forfettario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi maggiori informazioni?
Prenota subito la tua
consulenza gratuita

Per offrire un servizio impeccabile ho deciso di limitare il numero massimo di clienti seguiti e sono vicino al limite.

Per questo motivo accetto solo
3 nuovi clienti ogni mese.

Se sei davvero interessato ti consiglio di contattarmi ora, per evitare attese.