Come pagare meno tasse grazie al Regime Forfettario

Ecco in che modo con questo regime fiscale puoi godere di una tassazione più leggera.

Se ti è capitato di cercare informazioni su come aprire una partita iva online è molto probabile che ti sia capitato di trovare risultati che parlassero della partita iva a regime forfettario.

Questo regime fiscale è il più agevolato in Italia ma è anche il più conveniente a livello europeo. La cosa ti sorprenderà visto che in Italia ci si lamenta di una tassazione troppo alta.

Eppure questo regime fiscale ti consente di risparmiare davvero tanto in termini di imposte e di contributi.

Essendo un commercialista specializzato nel regime forfettario ci tengo a esporti in che modo pagherai meno tasse se adotterai questo regime fiscale.

Quali tasse si pagano nel regime forfettario.

Nella mia professione di commercialista online ho a che fare quotidianamente con persone interessate a scoprire i vantaggi del regime forfettario.

In molti casi una persona vuole lasciare il suo posto da dipendente per avviare un business in proprio e giustamente si informa su quali siano le tasse da pagare per un’attività commerciale o per un libero professionista.

L’ipotesi di aprire una partita iva a regime forfettario è molto appetibile per chi vuole avviare un’attività. Prima però di analizzare il carico fiscale proprio di chi adopera questo sistema è necessario fare alcune premesse.

Se sei in possesso dei requisiti per entrare a far parte di questo regime fiscale con una nuova partita iva, il più importante dei quali è quello di non fatturare più di 65.000 € all’anno, i vantaggi infatti non riguardano solo la tassazione.

Aprire una partita iva forfettaria ha dei costi davvero contenuti rispetto ad un regime ordinario, così come è giusto che tu sappia che nell’esercitare la tua attività sarai esentato dall’iva e dalla ritenuta d’acconto.

Per quanto riguarda la tassazione vera e propria invece, all’interno del regime forfettario l’aliquota è del 5% per i primi 5 anni e del 15% per i successivi.

Leggi anche: Uscita dal regime forfettario: così puoi passare ad un regime differente

Rispetto ad una tassazione ordinaria che va dal 23% al 42% ovviamente il risparmio sulle tasse è davvero enorme.

Ovviamente non pagherai le tasse sul fatturato totale ma sull’utile netto, ovvero sulla differenza tra le entrate annuali e i costi forfettari, che sono quelle spese aziendali che lo Stato calcola appunto in modo forfettario per ogni tipo di attività.

Facciamo un rapido esempio.

Mettiamo caso che tu sia un commerciante in regime forfettario e fatturi 10.000 € in un anno. Non pagherai il 5% o il 15% su questa cifra, ma sul coefficiente di redditività che lo Stato ha stabilito per il tuo settore.

Nel tuo caso questo coefficiente è del 40%, per cui l’importo tassato sarà 4.000 € e non 10.000.

Insomma, quasi come non pagare tasse!

Piccola parentesi: potrebbe interessarti il mio nuovo libro.

Si chiama Regime Forfettario 2020 ed è un manuale che ti spiegherà tutto ciò che devi necessariamente sapere prima di aprire la tua Partita IVA. Ti spiegherò anche come risparmiare migliaia di Euro in tasse ogni anno. È in vendita esclusivamente su Amazon sia in versione cartacea (15,50 Euro) sia in versione Ebook (9,90 Euro)

Vuoi conoscere meglio il Regime Forfettario?

Regime Forfettario 2020

La prima guida che ti spiega il Nuovo Regime Forfettario anche se non capisci nulla di Fisco

Ridurre il carico fiscale è possibile se fai parte del regime forfettario.

Per dovere di cronaca va detto che i costi forfettari sono gli unici scaricabili in questo regime fiscale, per cui è fondamentale che i tuoi costi reali siano allineati con essi.

Ad ogni modo c’è la possibilità di scaricare un costo: quello dei contributi versati nell’anno precedente. Ipotizzando quindi che tu abbia versato 2.000 € di contributi in Gestione Separata INPS, potrai detrarre questo importo dal tuo utile e abbattere ulteriormente il tuo imponibile soggetto a tassazione.

Un altro modo per pagare meno tasse e meno contributi nel regime forfettario è quello dell’utilizzo delle spese anticipate fuori campo iva ex articolo 15.

Ecco come funziona.

Se tu dovessi acquistare un prodotto o un servizio per eseguire un lavoro per un tuo cliente e anticipare la spesa, potrai addebitargli quell’importo all’interno della fattura sotto questa voce.

Si tratta quindi di un rimborso spese, in quanto se per realizzare un lavoro per il tuo cliente devi acquistare un prodotto, chi te lo venderà fatturerà direttamente a lui ma sarai tu ad anticipare il pagamento per conto suo.

Leggi anche: Partita iva venditore telefonico: come aprirne una, quali e quante tasse e come funzionano i contributi

Perciò nel momento in cui fatturerai il tuo servizio a questo cliente, oltre al prezzo pattuito aggiungerai sotto la voce spese anticipate fuori campo iva ex articolo 15 l’importo da te anticipato e verrai tassato solo sull’imponibile.

Sei un privato desideroso di aprire una partita iva da libero professionista o di costituire una ditta individuale? Ecco come posso aiutarti.

Bene, ora che sai in che modo è calcolata la tassazione per il regime forfettario e conosci alcuni metodi che ti consentono di abbattere l’imponibile puoi prendere una decisione.

A tal proposito posso aiutarti a definire la migliore strategia per avviare il tuo percorso in quanto sono specializzato da anni nel regime forfettario e fornisco un servizio online davvero interessante.

Posso offrirti una Consulenza Gratuita. Per richiederla ti basterà compilare il Form di Contatto sul mio sito internet www.regime-forfettario.it e sarò io stesso a richiamarti dopo qualche ora per cercare di chiarire tutti i tuoi dubbi.

Richiedi-Consuelnza-Gratuita

Ti ricordo che per qualsiasi tipo di considerazione hai la possibilità di commentare questo articolo.

P.S. Ho anche creato un Gruppo di discussione Facebook riguardante il Regime Forfettario, se vorrai prenderne parte, ti basterà cliccare qui per iscriverti.

A presto
Giampiero Teresi

Guarda il Video completo sul Regime Forfettario

Video Regime Forfettario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi maggiori informazioni?
Prenota subito la tua
consulenza gratuita

Per offrire un servizio impeccabile ho deciso di limitare il numero massimo di clienti seguiti e sono vicino al limite.

Per questo motivo accetto solo
3 nuovi clienti ogni mese.

Se sei davvero interessato ti consiglio di contattarmi ora, per evitare attese.