Partita IVA da urologo: questa, la soluzione più vantaggiosa

Ecco come si apre la Partita IVA da medico specializzato in urologia e quale regime fiscale conviene adottare

Aprire la Partita IVA da urologo in Italia è una tendenza sempre più diffusa. Peccato che, una volta avviata l’attività in proprio, molti professionisti si ritrovino a dover fare i conti con una serie di imprevisti e situazioni poco piacevoli dovute a errori commessi in fase di apertura della Partita IVA.

Il risultato? Anziché lavorare meno ore e guadagnare di più, molti tuoi colleghi si ritrovano a dover sacrificare parte dei propri compensi perché costretti a pagare tasse troppo alte o multe.

Vuoi evitare di ritrovarti in una situazione simile ma non vuoi rinunciare al tuo sogno di lavorare come libero professionista? In questo articolo ti spiegherò come agire per aprire correttamente la Partita IVA e iniziare a svolgere la tua professione di urologo a condizioni vantaggiose.

Aprire la Partita IVA da urologo: come procedere e quanto costa

L’apertura della Partita IVA è un’opzione adottabile sia da un urologo con una certa esperienza alle spalle, desideroso di gestire meglio la propria giornata lavorativa e avere un diverso approccio con i pazienti, sia da uno specialista giovane che ha l’ambizione di svolgere questo importante ruolo come libero professionista.

In entrambi i casi, per dare il via a questo tipo di attività è necessario scaricare un modulo da Internet (il modello AA9/12), compilarlo e inoltrarlo all’Agenzia delle Entrate. Questa operazione è assolutamente gratuita e può essere espletata in tre differenti modalità:

  • puoi aprire la Partita IVA online tramite un sistema telematico;
  • puoi inviare il modulo all’Agenzia delle Entrate tramite raccomandata A/R;
  • puoi recarti direttamente presso uno sportello dell’ufficio territoriale della tua zona.

Le tempistiche di attribuzione del numero di partita IVA sono generalmente brevi ed è possibile portare avanti la pratica in maniera autonoma; tuttavia, il mio consiglio è di rivolgerti a un commercialista, non solo per fare il punto sui vari adempimenti a cui dovrai sottostare ma anche per avvalerti della sua esperienza e delle sue conoscenze in materia fiscale.

Leggi anche: Regime forfettario: quando conviene adottarlo e perché

Nell’apertura della Partita IVA, infatti, si celano diverse insidie e, operando senza conoscere bene le implicazioni delle tue scelte – come quella relativa al codice ATECO e al regime fiscale – rischi di commettere errori che potrebbero costare cari.

I vantaggi di operare come urologo libero professionista nel regime forfettario

Dei tre tipi di regime fiscale presenti in Italia (ordinario, semplificato e forfettario), il regime forfettario è senza dubbio il più conveniente per chi desidera avviare una nuova attività. Ma quali sono le caratteristiche che rendono la Partita IVA forfettaria così vantaggiosa?

Beh, devi sapere che, adottando tale inquadramento fiscale, potrai godere di numerose agevolazioni e semplificazioni. A breve scoprirai quali sono ma, prima di proseguire, voglio fare una precisazione: per aprire Partita IVA a regime forfettario occorre essere in linea con alcuni requisiti, il principale dei quali è il rispetto del limite di fatturato di 65.000 €.

Piccola parentesi: potrebbe interessarti il mio nuovo libro.

Si intitola Regime Forfettario 2020 ed è un manuale che ti spiegherà tutto ciò che devi necessariamente sapere prima di aprire la tua Partita IVA. Ti svelerò anche in che modo potresti risparmiare migliaia di euro in tasse ogni anno. È in vendita esclusivamente su Amazon sia in versione cartacea (15,50 €) sia in versione e-book (9,90 €)

Vuoi conoscere meglio il Regime Forfettario?

Regime Forfettario 2020

La prima guida che ti spiega il Nuovo Regime Forfettario anche se non capisci nulla di Fisco

Tra i punti salienti di questo regime fiscale troviamo:

  • l’esenzione dall’IVA e dalla ritenuta d’acconto;
  • l’esenzione dal versamento dell’IRAP;
  • l’esenzione dalle addizionali comunali e regionali;
  • l’esonero dall’obbligo di fatturazione elettronica;
  • l’esonero dallo spesometro;
  • l’esonero dal modello ISEE;
  • l’esclusione dagli studi di settore.

Tutte queste semplificazioni gestionali e sostegni fiscali ti consentiranno di ammortizzare la fase di avviamento della tua attività, nonché di risparmiare cifre considerevoli. E, a proposito di soldi risparmiati, stai per scoprire l’aspetto più favorevole del regime forfettario. Te ne parlerò nelle prossime righe.

Quante tasse paga un urologo forfettario

Da che mondo è mondo, una delle questioni più importanti per chi lavora in proprio è la tassazione. Beh, preparati a ricevere una gran bella notizia: il regime forfettario è il regime fiscale che prevede la tassazione più bassa d’Italia. Se sceglierai di svolgere la tua professione di urologo con Partita IVA forfettaria dovrai versare un’aliquota sostitutiva unica del 15% sul fatturato lordo; questa flat tax è riducibile al 5% per i primi cinque anni di attività in caso di nuova apertura di partita IVA.

Niente male, considerando che l’aliquota minima prevista negli altri regimi fiscali – soggetta, peraltro, a variazioni in base agli scaglioni reddituali – è del 23%.

Oltre a pagare meno imposte, avrai anche la possibilità di calcolare l’importo soggetto a tassazione in maniera semplice e veloce. Come? Grazie al coefficiente di redditività, uno strumento che lo Stato ha ideato per determinare in maniera forfettaria i costi aziendali. Nel caso dei medici, ad esempio, questo coefficiente è del 78%.

Ciò significa che verserai le imposte sul 78% dei tuoi ricavi totali, dai quali verrà scalata automaticamente la percentuale residua (il 22%) perché considerata equivalente alle spese aziendali sostenute durante l’anno.

Leggi anche: Partita IVA istruttore di equitazione: come aprirla

I contributi Enpam per un urologo

Un altro aspetto che ti interesserà conoscere – a prescindere dal fatto che tu possa operare o meno con il regime forfettario – è quello relativo alla contribuzione previdenziale. La cassa di riferimento per i medici è l’Enpam, che prevede due tipologie di quota pensionistica:

  • la quota A – si tratta di una quota fissa richiesta a tutti i medici, professionisti o dipendenti che siano, e prevede un importo variabile in base alla fascia d’età;
  • la quota B – questi contributi vengono richiesti esclusivamente ai medici liberi professionisti e prevedono il versamento del 17,50% dei redditi fino a 101.427 €, oltre i quali si applica un supplemento dell’1%.

In conclusione

In questo articolo ti ho esposto in maniera semplice, chiara e sintetica come si apre una Partita IVA da urologo e ti ho introdotto gli incredibili vantaggi del regime fiscale agevolato. Se sei positivamente impressionata/o dai benefici che otterresti avviando la tua attività con questo tipo di inquadramento, immagino che tu voglia avere informazioni più dettagliate a riguardo.

In questo caso, non devi fare altro che contattarmi. Da diversi anni svolgo la mia professione di consulente fiscale online dedicandomi solamente al regime forfettario e ne conosco tutti i segreti.

Compila il Form di Contatto sul mio sito internet www.regime-forfettario.it. Sarò io stesso a richiamarti nel giro di qualche ora per chiarire qualsiasi dubbio (tariffe comprese).

Richiedi-Consuelnza-Gratuita

Ti ricordo che, per qualsiasi tipo di considerazione, hai la possibilità di commentare questo articolo.

P.S. Ho anche creato un Gruppo di discussione Facebook riguardante il Regime Forfettario; se vuoi iscriverti, non devi fare altro che cliccare qui.

A presto
Giampiero Teresi

Guarda il Video completo sul Regime Forfettario

Video Regime Forfettario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi maggiori informazioni?
Prenota subito la tua
consulenza gratuita

Per offrire un servizio impeccabile ho deciso di limitare il numero massimo di clienti seguiti e sono vicino al limite.

Per questo motivo accetto solo
3 nuovi clienti ogni mese.

Se sei davvero interessato ti consiglio di contattarmi ora, per evitare attese.