Partita IVA per Tuttofare: come fare per aprirla?

Aprire la Partita IVA per Tuttofare può essere un’opportunità di business unica e di grande valore aggiunto per fornire un valido ausilio a tutti i clienti che necessitano di una figura olistica. Aprire la Partita IVA per Ditta Tuttofare comporta il rispetto degli adempimenti fiscali e contributivi sanciti dalla normativa vigente. ù

Molto spesso sorgono tantissimi dubbi in merito al lavoro con contratto di Partita IVA, ma per il corrente anno 2019 può rappresentare una vera opportunità professionale ed una svolta carrieristica. Infatti, alla luce dell’attuale scenario occupazionale, giovani diplomati e laureati e, pure, molti over 40enni decidono di avviare la propria attività professionale di tuttofare e assolvere e sbrigare molteplici situazioni di tipo pratico che non si possono espletare da soli.

In effetti, la figura del tuttofare è utile in ogni occasione della vita quotidiana e professionale e svolge diverse e disparate mansioni più o meno tecniche: lavoretti di giardinaggio, piccole opere di elettricista, idraulico, imbianchino, piccola impiantistica, lavoretti domestici, etc. E, inoltre, è possibile aprire Partita IVA per tuttofare anche se si lavora alle dipendenze di imprese di servizi, riparazione e di installazione. Scopriamo in questa guida come intraprendere la professione di tuttofare e quali sono gli step necessari per avviare la Partita IVA.

Tuttofare: chi è questa figura professionale?

Un tuttofare è un professionista affidabile e con competenze tecniche anche di elevato livello. Nonostante si pensi alla figura del tuttofare come ad una figura professionale con competenze di base, in effetti questo professionista è in grado di fare tutto, è un professionista versatile che risolve ogni problema.

Per questo, iniziare a lavorare con contratto di Partita IVA per tuttofare rappresenta una vera opportunità di farsi conoscere e di crearsi un giro d’affari interessante.

Come diventare un tuttofare?

Se sei una persona con competenze tecniche più disparate, se sai adattarti ai diversi contesti, sei versatile e sei disposto a lavorare anche il weekend, allora puoi pensare di intraprendere la professione di tuttofare. Avere esperienza nel mondo della manodopera e della riparazione è un “plus” di grande valore aggiunto se si vuole iniziare a lavorare come tuttofare.

I potenziali clienti prediligeranno le figure professionali con anni e anni di esperienza consolidata in varie mansioni tecniche e di manodopera. Per questo, inizialmente potrai intraprendere questa professione come aiutante in qualche ditta di tuttofare e imparare il mestiere sul campo pratico.

L’esperienza e la pratica sono le armi vincenti per diventare un bravo tuttofare, che richiede impegno, passione e tempo. Oltre al buon bagaglio tecnico-professionale, ricorda la “cassetta degli attrezzi” e portala in tutti gli incarichi. Ciò ti permetterà di essere valutato dalla potenziale clientela come un vero e proprio professionista.

Come ogni altra figura professionale investi nella pubblicità e negli strumenti di marketing: fatti conoscere e costruisci il tuo brand! Apri un blog e promuovi i tuoi servizi sulle pagine social (Instagram, Facebook, Twitter, etc.).

Il passaparola è un’altra potente arma di marketing che ti permetterà di “allargare” il giro d’affari e migliorare la tua reputazione professionale. I volantini incollati alle pareti o distribuiti ti permetteranno di intercettare la domanda dei potenziali clienti.

Essere tuttofare: competenze e attitudini

Oltre alle competenze tecniche che acquisirai con una sana e lunga gavetta, la figura del tutto fare deve essere un professionista in grado di ascoltare a 360 gradi i propri clienti e di imparare a lavorare in team.

Inoltre, deve essere sempre disponibile, deve essere in grado di sacrificarsi in ogni momento della giornata e della settimana. Per questo, il tuttofare deve essere sempre disponibile anche nel weekend e durante i giorni festivi. Essere tuttofare a domicilio comporta la necessità di essere responsabile e molto attento ad ogni dettaglio, anche minimo.

Oltre a farti conoscere nella zona dove operi e lavori maggiormente, un “plus” di grande valore aggiunto è quello di essere disponibili a muoversi sul territorio.

Partita IVA per tuttofare: step necessari e tempistiche

Se sei deciso di avviare la tua attività professionale in autonomia e di organizzarti come meglio credi devi necessariamente valutare l’apertura della Partita IVA. Anche se inizialmente puoi pensare di lavorare con la ritenuta d’acconto, con l’incremento del giro d’affari e l’aumento del numero delle entrate monetarie devi necessariamente valutare l’apertura della Partita IVA per Tuttofare.

Gli step sono semplici e veloci, ma un buon consiglio prima di aprire la Partita IVA è quello di richiedere la consulenza di un Commercialista. Aprire la Partita IVA per Tuttofare richiedere la compilazione del modello AA9/12 scaricabile dal sito dell’Agenzia delle Entrate.

Una volta compilato in ogni sua parte, il modello deve essere trasmesso telematicamente o consegnato a mano o con lettera raccomandata all’Agenzia delle Entrate. Viene rilasciato un codice assegnato necessario ai fini fiscali per la dichiarazione degli incassi e per il pagamento delle tasse e dei contributi dovuti allo Stato.

Per quanto concerne la documentazione necessaria per aprire la Partita IVA per Tuttofare ti consiglio di leggere questa guida dedicata.

Ti sembra tutto molto complicato? Se dovessi avere bisogno di aiuto posso offrirti una Consulenza Gratuita. Ti basterà richiederla sul mio sito www.regime-forfettario.it compilando il form di contatti con tutti i tuoi dati. Sarò io stesso a richiamarti telefonicamente entro qualche ora e cercherò di chiarire tutti i tuoi dubbi.

Codice ATECO Tuttofare: quale comunicare?

Per chi apre Partita IVA per tuttofare è necessario scegliere uno o più Codici ATECO che ci consentono di inquadrare perfettamente la tua attività professionale. A seconda dei servizi professionali offerti potrai comunicare i seguenti Codici ATECO:

  • 29.09 – RIPARAZIONE DI ALTRI BENI DI CONSUMO PER USO PERSONALE E PER LA CASA NCA,
  • 39.01 – ATTIVITÀ NON SPECIALIZZATE DI LAVORI EDILI (MURATORI),
  • 29.99 – ALTRE ATTIVITÀ DI PULIZIA NCA.

Partita IVA per Tuttofare: quale regime fiscale scegliere?

Una volta aperta la Partita IVA per Tuttofare si deve optare per il Regime fiscale più conveniente. Per il corrente anno 2020 il Regime Forfettario è il regime fiscale più conveniente. Con la Legge di Bilancio 2020 aprire Partita IVA Forfettaria per Tuttofare rappresenta una valida opportunità ed una scelta molto conveniente per chi decide di lavorare con questa tipologia di contratto.

La Flat Tax al 5% o al 15%, introdotta con la nuova Legge di Bilancio 2020, ha modificato nuovamente questo Regime Fiscale di Vantaggio migliorandolo sotto alcuni aspetti, primo fra tutti l’innalzamento dei limiti di fatturato attivo (fino a 65.000 euro).

Un Lavoratore Autonomo che vuole accedere al nuovo Regime Forfettario 2020 non deve quindi aver percepito ricavi superiori a 65.000 Euro nell’anno precedente, pena la possibilità di accedervi. Non deve aver percepito neanche redditi da lavoro dipendente superiori a 30.000 Euro annuali.

Piccola parentesi: da pochissimi giorni ho pubblicato il mio secondo libro.

Si chiama Regime Forfettario 2019 ed è un manuale che ti spiegherà tutto ciò che devi necessariamente sapere prima di aprire la tua Partita IVA. Ti spiegherò anche come risparmiare migliaia di Euro in tasse ogni anno. È in vendita esclusivamente su Amazon sia in versione cartacea (14,90 Euro) sia in versione Ebook (9,90 Euro)

Vuoi conoscere meglio il Regime Forfettario?

Regime Forfettario 2020

La prima guida che ti spiega il Nuovo Regime Forfettario anche se non capisci nulla di Fisco

Partita IVA Forfettaria per Tuttofare: quali sono i vantaggi?

Grazie al Regime Forfettario è possibile beneficiare di interessanti vantaggi fiscali:

  • esenzione Fattura Elettronica,
  • esenzione ISA
  • esenzione Esterometro,
  • esenzione dall’IVA,
  • esenzione dalla Ritenuta d’Acconto,
  • Flat Tax al 5% (per i primi 5 anni di attività) o al 15% (dal sesto anno in poi).

Contributi Previdenziali Partita IVA Tuttofare

Aprire la Partita IVA per Tuttofare comporta l’adempimento dei contributi previdenziali, che rappresentano dei versamenti obbligatori, calcolati in genere in percentuale sul proprio reddito da lavoro, che vengono effettuati verso l’INPS (Istituto Nazionale Previdenza Sociale) per ottenere le prestazioni pensionistiche alla fine della vita lavorativa.

Non essendo un professionista iscritto ad un Albo, il tuttofare deve iscriversi alla Gestione Separata INPS, che non richiedere il versamento di alcuna quota di contribuzione fissa o minimale da dover garantire. Pertanto, i Contributi INPS in Gestione Separata vengono calcolati esclusivamente in percentuale sul Reddito Lordo.

Costi Commercialista Partita IVA Per Tuttofare

Se vuoi aprire Partita IVA per Tuttofare ti invito a scoprire il mio Servizio di Contabilità online a te dedicato.

Ho sviluppato un Servizio di Contabilità Online specializzato nel Regime Forfettario, mi occuperò di tutto ciò di cui si occupa un Commercialista “classico” con il vantaggio di poter lavorare da remoto e di assisterti 24 ore su 24.

Nello specifico tramite il mio Servizio di Contabilità mi occuperò di:

  • Aprire la tua Partita IVA
  • Gestire la tua Contabilità
  • Compilare ed inviare la tua Dichiarazione dei Redditi
  • Offrirti tutta la mia Assistenza 365 giorni l’anno

Se ancora non dovessi fidarti, ti consiglio di leggere le Recensioni dei miei clienti.

Il costo di tutto ciò sarà di soli 39 Euro al mese, già comprensivi di IVA, che potrai pagare scegliendo tra tre tipi di piani di Abbonamento: trimestrale, semestrale o annuale.

Le mie interessanti tariffe prevedono la scelta di un piano di abbonamento:

  • trimestrale 117 euro (39 euro al mese),
  • semestrale 217 euro (36 euro al mese),
  • annuale 397 euro (33 euro al mese).

Se ancora non ti fidi, ti consiglio di leggere le Recensioni dei miei clienti.

Se dovessi avere qualsiasi altro dubbio sulla Partita IVA per animatori o se volessi ricevere maggiori informazioni sul mio Servizio di Contabilità Online, richiedimi una Consulenza Gratuita! Ti basterà richiederla sul mio sito www.regime-forfettario.it compilando il form di contatto con tutti i tuoi dati, sarà io stesso a richiamarti entro qualche ora!

P.S. Esiste un gruppo Facebook creato da me, totalmente dedicato al Regime Forfettario. Se vorrai prendervi parte potrai iscriverti in qualsiasi momento, ti basterà cliccare qui 

A presto
Giampiero Teresi

Guarda il Video completo sul Regime Forfettario

Video Regime Forfettario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi maggiori informazioni?
Prenota subito la tua
consulenza gratuita

Per offrire un servizio impeccabile ho deciso di limitare il numero massimo di clienti seguiti e sono vicino al limite.

Per questo motivo accetto solo
3 nuovi clienti ogni mese.

Se sei davvero interessato ti consiglio di contattarmi ora, per evitare attese.