Quanto tempo serve per aprire una Partita IVA?

Questione di ore o di giorni? Ecco da cosa dipende la durata dell’iter per l’attivazione della Partita IVA

Il tempo necessario a ottenere un numero di Partita IVA è spesso motivo di dubbi e perplessità.

Tra le informazioni più disparate che si trovano nella giungla del web e quel cugino che dice che ci vuole un mese, diventa molto facile non capirci nulla e farsi un’idea confusa sull’argomento.

In questo articolo ti dirò chiaramente quanto tempo dovrai attendere perché la tua Partita IVA venga attivata.

Quanti tipi di Partita IVA ci sono e cosa cambia a livello di tempistiche di apertura?

Se stai cercando informazioni sui tempi di apertura di una Partita IVA, è molto probabile che tu stia riflettendo sull’opportunità di fare questo passo.

Partiamo da un presupposto.

Aprire la Partita IVA è un’operazione che include tutta una serie di responsabilità e, prima di prendere decisioni precipitose, è sempre meglio discuterne con un buon commercialista.

Detto questo, devi sapere che il tipo di Partita IVA per cui si fa richiesta incide sulle tempistiche di attivazione.

Aprire la Partita IVA da libero professionista, ad esempio, è un’operazione molto più semplice e veloce rispetto a farlo da artigiano o commerciante.

Il tipo di Partita IVA intesa come regime fiscale adottato, invece, non influisce assolutamente sul fattore temporale.

Sia che tu avvii un’attività nel regime ordinario o semplificato, sia che lo faccia nel regime forfettario, l’intervallo di tempo necessario a rendere effettiva la tua nuova Partita IVA dipenderà sempre dal tipo di professione.

Questo perché, in base a questo criterio, cambiano anche le procedure da effettuare.

Se stai pensando di aprire una Partita IVA forfettaria, dunque, è necessario capire in primis che tipo di attività svolgerai, in modo da fare una previsione realistica di quanto tempo ci vorrà per poter iniziare a emettere e ricevere fatture.

Leggi anche: Cosa serve per aprire la Partita IVA da idraulico? Tutto ciò che devi sapere

Apertura della Partita IVA per i liberi professionisti: procedura e tempistiche

Se sei un libero professionista con o senza cassa di riferimento, l’attivazione della Partita IVA è immediata e assolutamente gratuita.

Non fa alcuna differenza che tu sia un architetto, un geometra o un personal trainer: l’esistenza di un albo o di una cassa di riferimento non influisce minimamente sulla procedura da portare a compimento per ottenere il codice identificativo della tua attività.

Tale procedura consiste nella compilazione di un modulo, il Modello AA9/12, nel quale dovrai inserire i tuoi dati fiscali e anagrafici, il nome e la sede della tua attività, nonché il codice ATECO e il regime fiscale che intendi adottare.

A prescindere dal fatto che tu possa aprire o meno una Partita IVA a regime forfettario, una volta inoltrato il modulo all’Agenzia delle Entrate, il codice verrà attivato nel giro di 24 ore.

Oltre al disbrigo di questa pratica, dovrai provvedere all’iscrizione al tuo albo di riferimento (nel caso esistesse) oppure alla Gestione Separata INPS.

Si tratta di un passaggio che non incide sul rilascio in tempi rapidi della Partita IVA.

Tuttavia, esiste uno scenario in cui le cose vanno diversamente.

Piccola parentesi: potrebbe interessarti il mio nuovo libro.

Si chiama Regime Forfettario 2020 ed è un manuale che ti spiegherà tutto ciò che devi necessariamente sapere prima di aprire la tua Partita IVA. Ti spiegherò anche come risparmiare migliaia di Euro in tasse ogni anno. È in vendita esclusivamente su Amazon sia in versione cartacea (15,50 Euro) sia in versione Ebook (9,90 Euro)

Vuoi conoscere meglio il Regime Forfettario?

Regime Forfettario 2020

La prima guida che ti spiega il Nuovo Regime Forfettario anche se non capisci nulla di Fisco

Apertura della Partita IVA per artigiani e commercianti: quanto tempo ci vuole e quanto costa?

Se per i liberi professionisti la burocrazia non piazza alcun paletto da dribblare, per gli artigiani e i commercianti il discorso cambia.

Fai parte di questa categoria?

Devi sapere che, in questo caso, i tempi saranno un po’ più lunghi (ma non troppo, stai tranquillo).

Il motivo è semplice: sono necessari più passaggi per rendere effettiva l’attivazione della Partita IVA.

Tanto per cominciare, dovrai obbligatoriamente aprire la Partita IVA online inviando una pratica telematica, denominata “Comunica”, attraverso la quale informerai contemporaneamente tre enti dell’apertura di una nuova Partita IVA: l’Agenzia delle Entrate, l’INPS e la Camera di Commercio.

Nota dolente.

Tale procedura non è gratuita, bensì ha un costo di circa 320 €.

Questo perché include una serie di comunicazioni e iscrizioni:

  • l’iscrizione al registro delle imprese;
  • l’iscrizione alla Gestione Artigiani e Commercianti INPS;
  • l’invio della SCIA (quando richiesta dal SUAP del proprio comune).

Una volta formalizzato questo passaggio, sarà necessario attendere circa una settimana per l’emissione della visura camerale a opera della Camera di Commercio, documento che renderà effettiva l’attivazione della tua Partita IVA.

Leggi anche: Partita IVA da attore: perché aprirla nel regime forfettario

In conclusione

L’avvio di un’attività in proprio comporta una lunga lista di passaggi burocratici e cadere in errore è un’eventualità molto diffusa.

Se ti affidi all’improvvisazione o a persone non sufficientemente serie e preparate rischi di ritrovarti ad avere a che fare con parecchie grane fiscali e gestionali di cui nemmeno ipotizzavi l’esistenza. (Ah, si paga pure questo?)

Vuoi evitare di farti prendere a cazzotti dalla cinica burocrazia italiana e aprire la tua prossima Partita IVA in sicurezza e serenità?

Bene, hai trovato la persona giusta.

Sono un vero e proprio specialista del regime forfettario, e se tu stai pensando di avviare un’attività e sfruttare le agevolazioni di questo regime fiscale, potresti trovare in me la risposta a tutte le tue domande.

Vuoi contattarmi e scoprire di più sul mio servizio di consulenza online?

Compila il Form di Contatto sul mio sito internet www.regime-forfettario.it.

Sarò io stesso a richiamarti dopo qualche ora per cercare di chiarirti qualsiasi dubbio (tariffe comprese).

Richiedi-Consuelnza-Gratuita

Ti ricordo che per qualsiasi tipo di considerazione, hai la possibilità di commentare questo articolo.

P.S. Ho anche creato un Gruppo di discussione Facebook riguardante il Regime Forfettario; se vuoi iscriverti, non devi fare altro che cliccare qui.

A presto
Giampiero Teresi

Guarda il Video completo sul Regime Forfettario

Video Regime Forfettario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi maggiori informazioni?
Prenota subito la tua
consulenza gratuita

Per offrire un servizio impeccabile ho deciso di limitare il numero massimo di clienti seguiti e sono vicino al limite.

Per questo motivo accetto solo
3 nuovi clienti ogni mese.

Se sei davvero interessato ti consiglio di contattarmi ora, per evitare attese.