Apertura della Partita IVA da geometra e fiscalità agevolata

Per svolgere questa professione devi aprire la Partita IVA e in questa breve guida ti spiegherò perché farlo nel regime forfettario potrebbe essere la scelta migliore.

Quello del geometra è un mestiere che può dare grandi soddisfazioni, ma per poterlo esercitare in proprio è obbligatorio aprire una Partita IVA.

Questo è un fattore che causa non poca preoccupazione a chi non ha la minima idea di quali siano gli aspetti burocratici e fiscali a cui adempiere.

Se poi consideri che nel nostro Paese la legislazione in materia fiscale cambia un giorno sì e l’altro pure, anche tralasciare solo un piccolo dettaglio può comportare multe e sanzioni pesantissime.

Ecco perché è importante che tu sia consapevole degli aspetti principali e che ti affidi a una persona competente in materia.

In questo articolo ti spiegherò come si apre una Partita IVA e a quali aspetti dovresti dedicare particolare attenzione per partire col piede giusto.

Geometra sì, ma come si apre una Partita IVA?

Potresti pensare che per aprire la Partita IVA da geometra siano necessarie chissà quali pratiche o che ci siano dei costi da sostenere.

In realtà si tratta di una procedura abbastanza semplice e assolutamente gratuita.

Attenzione però.

Il fatto che non sia un’operazione complicata non significa che dietro a essa non ci siano nascoste delle insidie.

Di base, per richiedere la Partita IVA sei tenuto a compilare un modulo e a consegnarlo all’ente preposto, ovvero l’Agenzia delle Entrate.

Potresti portare avanti questa pratica recandoti direttamente presso l’ufficio territoriale di riferimento, oppure aprire la Partita IVA online mediante i sistemi telematici del sito dell’agenzia.

Ciò che è importante è che tu provveda a presentare il Modello AA9/12 entro 30 giorni dall’inizio della tua attività.

Ma soprattutto, è fondamentale compilare questo modulo in maniera corretta, specialmente nei campi relativi ai due aspetti di cui sto per parlarti.

Leggi anche: Partita IVA cuoco a domicilio: i vantaggi del regime forfettario

Codice ATECO e del regime fiscale: perché sono importanti?

Quando procedi alla compilazione del modulo da presentare all’Agenzia delle Entrate, sei tenuto a inserire tutta una serie di dati anagrafici e fiscali, nonché la sede della tua attività.

Ma ci sono due campi in cui non puoi assolutamente commettere errori:

  • quello relativo al codice ATECO;
  • quello in cui indichi il regime fiscale che adotterai.

Dal momento che questi fattori hanno un’enorme influenza su vari aspetti fiscali e non solo, il consiglio che ti voglio dare è di avvalerti della consulenza di un buon commercialista prima di procedere.

Il codice ATECO è un codice numerico che identifica ogni tipo di attività esercitabile con Partita IVA, ed è bene essere sicuri di inserire quello corretto.

Sappi che ciò non è così scontato.

Infatti, la scelta del codice ATECO è un tema su cui diversi professionisti inciampano, e a causa di un banale errore di interpretazione si ritrovano a dover pagare multe salatissime.

Per la cronaca, il codice ATECO corretto per l’attività di geometra è 72.12.30.

Per quanto riguarda il regime fiscale, anche questo è un tema che fa la differenza, soprattutto in fase di avviamento.

Se sei un geometra agli inizi, devi sapere che con l’apertura della Partita IVA entrerai in un mondo pieno di trappole: quello della burocrazia italiana.

Proprio così.

Purtroppo nel nostro Paese avere un’attività in proprio significa dover affrontare diversi adempimenti e oneri, e anche una virgola fuori posto può segnare il tuo destino per parecchi anni.

L’arma più potente che hai a tua disposizione per evitare di complicarti la vita è l’informazione.

E a tal proposito, dovresti sapere che aprire la Partita IVA forfettaria ti darebbe modo di iniziare a praticare la tua professione con una serenità che diversamente potresti solo sognare.

Vediamo perché.

Piccola parentesi: potrebbe interessarti il mio nuovo libro.

Si chiama Regime Forfettario 2020 ed è un manuale che ti spiegherà tutto ciò che devi necessariamente sapere prima di aprire la tua Partita IVA. Ti spiegherò anche come risparmiare migliaia di Euro in tasse ogni anno. È in vendita esclusivamente su Amazon sia in versione cartacea (15,50 Euro) sia in versione Ebook (9,90 Euro)

Vuoi conoscere meglio il Regime Forfettario?

Regime Forfettario 2020

La prima guida che ti spiega il Nuovo Regime Forfettario anche se non capisci nulla di Fisco

I vantaggi del regime forfettario per un geometra

Quante volte hai sentito un titolare di Partita IVA lamentarsi delle tasse troppo alte, del commercialista, delle scartoffie infinite e di chissà quante altre cose?

Presumo tante.

In effetti, nel regime fiscale ordinario e in quello semplificato gli adempimenti fiscali e burocratici sono innumerevoli, e chiunque farebbe carte false per risparmiarseli.

Chiunque, tranne chi adotta il regime forfettario.

Già, perché questo regime fiscale agevolato consente di accedere a diversi benefici.

Premesso che per poterlo sfruttare è necessario possedere alcuni requisiti, tra i quali il principale è quello del limite di fatturato di 65.000 € annui, vorrei citarti quelli più importanti.

Per prima cosa, con una Partita IVA a regime forfettario saresti esonerato dall’IVA e dalla ritenuta d’acconto.

Ciò significa che non solo incasseresti sempre il 100% dei tuoi compensi, ma in più potresti conquistare un notevole vantaggio concorrenziale rispetto ai geometri che invece son costretti ad applicare l’IVA alle proprie fatture.

Ma i vantaggi non terminano certo qui.

Ci sono altre importantissime semplificazioni contabili e gestionali, tra cui le principali sono:

  • l’esonero dall’IRAP e dalle addizionali comunali e regionali;
  • niente spesometro né studi di settore;
  • l’esonero dalla fatturazione elettronica;
  • l’esonero dalle dichiarazioni e dalle liquidazioni IVA;
  • l’esonero dal modello ISEE.

Se non hai mai avuto una Partita IVA molte di queste voci non ti diranno nulla, ma puoi star certo che questo genere di semplificazioni ti consentirebbero di risparmiare soldi e seccature.

E a proposito di risparmio, veniamo al tema clou per ogni Partita IVA: la tassazione.

Leggi anche: Partita IVA badante: ecco come puoi svolgere questa professione in proprio

Quante tasse paga un geometra nel regime forfettario?

Esercitando la professione di geometra nel regime ordinario o semplificato, per calcolare le imposte dovresti far riferimento agli scaglioni IRPEF, che non ci vanno certo leggeri.

Ma nel regime forfettario le cose cambiano.

Chi vi aderisce, infatti, paga un’aliquota sostitutiva fissa del 15%, ma per chi apre una Partita IVA per una nuova attività c’è la possibilità di pagare il 5% per i primi 5 anni.

Un gran bel vantaggio, eh?

Ma vediamo come si calcolano le imposte, perché anche qui ci sono delle differenze.

Per determinare l’importo su cui applicare la tassazione, non dovrai dimostrare le spese affrontate durante l’anno, in quanto queste verranno scalate in maniera automatica dal tuo fatturato totale.

In che modo?

Tramite il coefficiente di redditività, un valore che lo Stato attribuisce a tutte le attività e che stabilisce la percentuale tassabile del fatturato.

Ad esempio, per l’attività di geometra il coefficiente di redditività è del 78%: ciò significa che su un fatturato totale di 20.000 €, il 22% viene considerato come costi forfettari dallo Stato.

Di conseguenza, l’aliquota del 5 o del 15% viene applicata in automatico al 78% del fatturato totale, in questo caso 15.600 €.

Facile, no?

E anche piuttosto conveniente, visto che nel regime ordinario l’aliquota minima è del 23%.

In conclusione

Il regime forfettario è una risorsa da sfruttare a tutti i costi.

Se stai pensando di aprire una Partita IVA da geometra, potresti avere una miriade di dubbi circa le mosse giuste da affrontare.

E dal momento che in Italia migliaia di attività non sopravvivono più di un anno proprio a causa di errori commessi in fase di partenza, il tuo stato d’animo sarebbe più che giustificato.

Per tua fortuna, hai trovato un vero e proprio specialista del regime forfettario.

Da ormai diversi anni, infatti, ho deciso di concentrarmi esclusivamente su questo regime fiscale di vantaggio e ho sviluppato un servizio di consulenza fiscale online che ha già aiutato tantissimi geometri a sfruttarne i vantaggi.

Vuoi essere tu il prossimo?

Compila il Form di Contatto sul mio sito internet www.regime-forfettario.it.

Sarò io stesso a richiamarti dopo qualche ora per cercare di chiarirti qualsiasi dubbio e per esporti le mie vantaggiose tariffe.

Richiedi-Consuelnza-Gratuita

Ti ricordo che per qualsiasi tipo di considerazione, hai la possibilità di commentare questo articolo.

P.S. Ho anche creato un Gruppo di discussione Facebook riguardante il Regime Forfettario; se vuoi iscriverti, non devi fare altro che cliccare qui.

A presto
Giampiero Teresi

Guarda il Video completo sul Regime Forfettario

Video Regime Forfettario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi maggiori informazioni?
Prenota subito la tua
consulenza gratuita

Per offrire un servizio impeccabile ho deciso di limitare il numero massimo di clienti seguiti e sono vicino al limite.

Per questo motivo accetto solo
3 nuovi clienti ogni mese.

Se sei davvero interessato ti consiglio di contattarmi ora, per evitare attese.