Partita IVA per Educatori: come aprirla e quale regime fiscale scegliere?

Nell’era della formazione e dell’apprendimento sta assumendo un ruolo sempre più rilevante quella dell’Educatore Professionale.

Oltre che con contratto di lavoro subordinato, la figura professionale dell’educatore Professionale può essere assunta anche con contratto di Partita IVA.

Come aprire Partita IVA per Educatori? Per aprire la Partita IVA in qualità di educatori, è necessario seguire un iter formativo che si può articolare in strade differenti: si può essere in possesso di una laurea magistrale, di una laurea in pedagogia o di una laurea triennale in scienze dell’educazione.

Sono richieste necessarie doti, competenze e conoscenze per intraprendere la professione dell’Educatore e iniziare a collaborare con la Partita IVA in qualità di lavoratore autonomo e di Freelancer.

Scopriamo in questa guida quali sono i titoli di studio necessari per aprire la Partita IVA per Educatore Professionale e quali sono gli step necessari per intraprendere la professione in qualità da Freelancer.

Educatore: competenze e doti necessarie

Per intraprendere la professione di Educatore è necessario essere in possesso delle seguenti skills e competenze: mantenere i nervi saldi, saper lavorare in team, sapersi relazionare con gli altri ed essere empatici.

Questa professionale lavora per “recuperare” e “reinserire” socialmente persone in difficoltà e in situazioni di disagio.

Ben si comprende che sia una figura professionale che richiede senso di responsabilità e una sensibilità tale da essere in grado di assistere soggetti portatori di handicap psichici o fisici (adulti e minori), carcerati, anziani con problemi, persone malate di HIV e con problemi di dipendenza (alcol, droghe).

Ben si comprende che Educatore Professionale deve essere in grado di lavorare in modo coordinato con altre figure professionali presenti nelle strutture socio-sanitarie assistenti sociali, infermieri, psicologi, logopedisti e altri operatori.

Un Educatore attua interventi educativi e riabilitativi nell’ambito di un progetto terapeutico che ha come finalità principale quella di provvedere al “recupero” ed al “reinserimento” sociale di una persona in difficoltà.

Per questo ogni Educatore deve essere in grado di partecipare ad attività di ricerca e di studio per mirare al recupero delle sue potenzialità e al raggiungimento di livelli sempre più avanzati di autonomia.

Educatore: percorso universitario e tirocinio

Il percorso scolastico consigliato per intraprendere la professione di educatore inizia con il conseguimento del diploma socio-pedagogico.

Ai sensi della Legge 240/2010 la formazione spetta all’Università e per lavorare come Educatore Professionale è necessario essere laureati in una delle due seguenti discipline: Corso di Laurea triennale o di I livello in Educatore Professionale Sanitario o Corso di Laurea triennale o di I livello per Educatore Professionale.

Dopo aver conseguito la laurea triennale si può continuare presso le Università con il Corso di Laurea Magistrale in Educatore Sanitario Specializzato o un Corso di Laurea Magistrale in Pedagogia.

Il percorso universitario prevede l’espletamento di ore di tirocinio per fare esperienza sul campo.

La formazione include percorsi professionalizzanti presso le strutture sanitarie del Servizio Sanitario Nazionale e le strutture di assistenza socio-sanitaria degli enti pubblici.

Educatore: dove lavora?

Come già anticipato l’Educatore deve essere in grado di organizzare le strutture e le risorse socio-sanitarie per realizzare un progetto educativo integrato.

L’Educatore svolge la sua attività professionale in strutture e servizi socio-sanitari pubblici (come ospedali, carceri, ASL, Comuni); in strutture residenziali private (case di cura, case famiglia, case di riposo, cooperative, etc.).

Inoltre, la figura professionale dell’Educatore deve essere in grado di effettuare assistenza domiciliare, di recarsi a scuola per il sostegno dei minori e di visitare i centri educativi diurni che ospitano persone disagiate.

Partita IVA per Educatore: Iter da seguire

Oltre che lavorare con contratto di lavoro subordinato è possibile aprire Partita IVA e iniziare a collaborare con diverse strutture socio-sanitarie.

Chi lavora come educatore come libero professionista e freelancer deve prestare massima attenzione all’iter da seguire ed agli adempimenti fiscali e contributivi.

Prima di intraprendere la professione di Educatore freelancer con Partita IVA è sempre buon consiglio rivolgersi ad un Commercialista di fiducia.

Partita IVA per Educatore: Codice ATECO

Per capire qual è il Codice ATECO corretto è necessario richiedere la consulenza di un Commercialista.

Si può optare per i seguenti Codici ATECO per Educatore:

  • 74.90.99 – Altre Attività Professionali nca
  • 96.09.09 – Altre attività di servizi per la persona nca

Il modello AA9/12 deve essere presentato all’Agenzia delle Entrate: lo si può inviare online o consegnare a mezzo raccomandata o, in alternativa, affidarsi ad un intermediario abilitato (Dottore Commercialista).

Il modello da presentare per aprire Partita IVA è costituito da nove riquadri dove devono essere indicati:

  • i dati relativi al titolare di Partita IVA e del titolare dell’attività;
  • i dati di un eventuale rappresentante legale;
  • i dati dell’attività economica;
  • i soggetti depositari dei documenti;
  • i dati di operazioni straordinarie eventualmente previste;
  • eventuali ulteriori attività espletate.

Per quanto concerne le tempistiche necessarie per aprire Partita IVA per Educatore sono davvero veloci.

Ti sembra tutto molto complicato? Se dovessi avere bisogno di aiuto posso offrirti una Consulenza Gratuita. Ti basterà richiederla sul mio sito www.regime-forfettario.it compilando il form di contatti con tutti i tuoi dati. Sarò io stesso a richiamarti telefonicamente entro qualche ora e cercherò di chiarire tutti i tuoi dubbi.

Partita IVA Forfettaria per Educatore

Una volta aperta la Partita IVA è necessario scegliere il Regime fiscale più adatto a soddisfare le proprie esigenze professionali.

Devi sapere che dal primo gennaio 2020 la Legge di Bilancio ha cambiato i requisiti per aderire al Regime Forfettario, il regime fiscale più conveniente per il corrente anno.

L’unico requisito necessario per beneficiare della Flat Tax al 5% o al 15% è non aver superato i 65.000 euro di ricavi nell’anno precedente e non incorrere in una delle cause d’esclusione. Inoltre non si devono percepire redditi da dipendente superiori a 30.000 Euro lordi.

Non possono aprire la Partita IVA Forfettaria quelle attività appartenenti ad un Regime Speciale IVA (attività di agricoltura, rivendita di beni usati, rivendita di tabacchi o oggetti d’ arte, editoria, ecc.).

Piccola parentesi: da pochissimi giorni ho pubblicato il mio secondo libro.

Piccola parentesi: da pochissimi giorni ho pubblicato il mio secondo libro.

Si chiama Regime Forfettario 2019 ed è un manuale che ti spiegherà tutto ciò che devi necessariamente sapere prima di aprire la tua Partita IVA. Ti spiegherò anche come risparmiare migliaia di Euro in tasse ogni anno. È in vendita esclusivamente su Amazon sia in versione cartacea (14,90 Euro) sia in versione Ebook (9,90 Euro)

Vuoi conoscere meglio il Regime Forfettario?

Regime Forfettario 2020

La prima guida che ti spiega il Nuovo Regime Forfettario anche se non capisci nulla di Fisco

Partita IVA Forfettaria per Educatore: quali sono i vantaggi?

Aprire la Partita IVA Forfettaria per Educatore Professionale consente di beneficiare dei seguenti vantaggi:

  • semplificazioni contabili,
  • esenzione IVA,
  • esenzione ritenuta d’acconto,
  • esenzione fattura elettronica,
  • esenzione ISA,
  • esenzione Esterometro,
  • flat tax al 5% (per i primi 5 anni di attività) o al 15% (dal sesto anno in poi).

Contributi Partita IVA Forfettaria per Educatore

Aprire la Partita IVA Forfettaria per Educatore comporta la necessità di versare i contributi alla Gestione Separata INPS.

Il primo passo da compiere sarà quello di calcolare il relativo Reddito Lordo. Basterà quindi applicare il Coefficiente di Redditività al totale dei ricavi, che per l’Educatore è pari al 78%.

Dal reddito Lordo sarà quindi possibile adesso calcolare sia l’Imposta Sostitutiva sia i Contributi Previdenziali INPS. L’Imposta Sostitutiva per i primi 5 anni di attività sarà pari al 5%.

I Contributi Previdenziali INPS saranno calcolati nella Gestione Separata INPS dato che la professione dell’Educatore rientra tra le Attività Professionali senza un Albo di appartenenza.

Costi Commercialista Partita IVA Forfettaria Educatore

Un Commercialista “classico” per la gestione della Contabilità di un Contribuente titolare di una Partita IVA nel Regime Forfettario ha una tariffa media impresa tra 1.000 e 1.200 Euro.

Adesso però voglio parlarti del mio Servizio di Contabilità Online specializzato nel Regime Forfettario che sono sicuro troverai molto conveniente.

Mi occuperò di:

  • aprire la tua Partita IVA
  • gestire la tua Contabilità
  • inviare la tua Dichiarazione dei Redditi
  • offrire tutta la mia Assistenza 365 giorni l’anno

Il costo del mio Servizio di Contabilità sarà di soli 39 Euro al mese, già comprensivi di IVA, che potrai pagare scegliendo tra 3 tipi di Abbonamento di Consulenza: trimestrale, semestrale o annuale.

Se ancora non dovessi fidarti, ti consiglio di leggere le Recensioni dei miei clienti.

Il costo di tutto ciò sarà di soli 39 Euro al mese, già comprensivi di IVA, che potrai pagare scegliendo tra tre tipi di piani di Abbonamento: trimestrale, semestrale o annuale.

Le mie interessanti tariffe prevedono la scelta di un piano di abbonamento:

  • trimestrale 117 euro (39 euro al mese),
  • semestrale 217 euro (36 euro al mese),
  • annuale 397 euro (33 euro al mese).

Se ancora non ti fidi, ti consiglio di leggere le Recensioni dei miei clienti.

Se dovessi avere qualsiasi altro dubbio sulla Partita IVA per animatori o se volessi ricevere maggiori informazioni sul mio Servizio di Contabilità Online, richiedimi una Consulenza Gratuita! Ti basterà richiederla sul mio sito www.regime-forfettario.it compilando il form di contatto con tutti i tuoi dati, sarà io stesso a richiamarti entro qualche ora!

P.S. Esiste un gruppo Facebook creato da me, totalmente dedicato al Regime Forfettario. Se vorrai prendervi parte potrai iscriverti in qualsiasi momento, ti basterà cliccare qui 

A presto
Giampiero Teresi

Guarda il Video completo sul Regime Forfettario

Video Regime Forfettario

Per maggiori informazioni, contattami!

Ti aspetto,

Giampiero Teresi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi maggiori informazioni?
Prenota subito la tua
consulenza gratuita

Per offrire un servizio impeccabile ho deciso di limitare il numero massimo di clienti seguiti e sono vicino al limite.

Per questo motivo accetto solo
3 nuovi clienti ogni mese.

Se sei davvero interessato ti consiglio di contattarmi ora, per evitare attese.