Regime Forfettario Assunzione Dipendenti

È possibile assumere dipendenti se un datore di lavoro ha una Partita IVA Forfettaria? Cosa dice la normativa a tal riguardo? Sono diversi i quesiti che sorgono in merito e sono troppi i dubbi che ruotano intorno alla ricerca di informazioni utili sul tema del “regime forfettario e assunzione dipendenti”.

Se sei giunto in questa guida è perché sei un freelancer o un Libero Professionista o un Commerciante o Artigiano che ha scelto il conveniente regime forfettario e hai intenzione di assumere personale.

La Legge n. 145/18 ha revisionato il precedente regime forfettario che precludeva agli operatori economici di assumere lavoratori dipendenti.

Nel vecchio Regime Forfettario, fino al 31Dicembre 2018, si poteva assumere solo collaboratori senza poter superare la soglia di € 5.000, comprese le ritenute fiscali, i contributi previdenziali ed INAIL.

A partire dal primo gennaio 2019 i soggetti, che sono in possesso dei requisiti necessari per optare per il Regime Forfettario, hanno la possibilità di assumere lavoratori dipendenti senza alcun limite di spesa.

Si pensi, ad esempio, ad un ingegnere che lavora con contratto a Partita IVA Forfettaria e necessita di assumere una segretaria per il proprio Studio.

Se fino al 31 dicembre 2018 si poteva ricorrere solo a collaborazioni, a partire da quest’anno è possibile assumere lavoratori dipendenti.

I contribuenti in Regime Forfettario sono obbligati ad effettuare gli adempimenti stabiliti per i sostituti d’imposta nei confronti dei soggetti ai quali erogano redditi da lavoro dipendente.

Continua a leggere questa guida e scopri tutte le informazioni utili relative all’assunzione dei dipendenti per i freelancer, Liberi Professionisti ed imprenditori che lavorano con la conveniente Partita IVA Forfettaria.

Regime Forfettario: assunzione dipendenti o collaboratori?

Come assumere personale? Se sei un lavoratore autonomo che lavora con la Partita IVA Forfettaria e necessiti di personale, puoi valutare la possibilità di assumere collaboratori e/o dipendenti.

L’aumento di clienti può portarti ad avere necessità di ricercare figure con determinate competenze tecnico-professionali.

Ad esempio, se sei un architetto potresti avere necessità di assumere altri architetti, progettisti, interior designer, etc.

In questo caso puoi valutare l’inserimento nel tuo studio di architettura sia di collaboratori freelancer con Partita IVA sia di dipendenti da assumere con contratto di lavoro part time e/o determinato.

Puoi valutare anche la possibilità di assumere figure di “supporto” alla tua attività principale (assistenti, segretari, etc.).

Regime Forfettario assunzione dipendenti: cosa è cambiato con la Legge di Bilancio 2019?

Cosa è cambiato con la Legge di Bilancio 2019? Se fino al 31 dicembre 2018 i Forfettari dovevano rispettare i seguenti requisiti:

  • limite del reddito pari a 30.000 euro,
  • spese per l’acquisto di beni strumentali ammortizzabili non superiori a 20.000 euro,
  • spese per lavoratori dipendenti non eccedenti a 5.000 euro,

a partire dal primo gennaio 2019 l’unico requisito da rispettare è il limite del fatturato che non può eccedere i 65.000 euro annui.

Inoltre, non c’è alcun limite di spesa per l’assunzione di lavoratori dipendenti e per l’acquisto di spese per beni strumentali.

Pertanto, ad oggi, non esistono soglie e/o limiti da rispettare per l’assunzione di dipendenti nel Regime Forfettario e ogni libero professionista e freelancer può sentirsi assolutamente libero di ampliare il proprio team, in base al proprio fabbisogno.

Attenzione però. Nonostante un titolare di Partita IVA nel Regime Forfettario possa assumere del personale, non sarà però possibile dedurre dal proprio fatturato le spese per eventuali collaboratori o dipendenti.

Ho scritto un articolo a riguardo: Cosa si può scaricare nel Regime Forfettario

Ti sembra tutto molto complicato? Se dovessi avere bisogno di aiuto posso offrirti una Consulenza Gratuita. Ti basterà richiederla sul mio sito www.regime-forfettario.it compilando il form di contatti con tutti i tuoi dati. Sarò io stesso a richiamarti telefonicamente entro qualche ora e cercherò di chiarire tutti i tuoi dubbi.

Collaboratore freelancer o dipendente: quali sono le differenze?

Dato che hai la possibilità di assumere sia figure a collaborazione con Partita IVA che dipendenti, devi sapere fin da subito quali sono le differenze a livello contrattuale e a livello fiscale.

I collaboratori esterni sono come te freelancer, ovvero lavoratori autonomi con o senza Partita IVA.

Possono collaborare con diversi committenti, lavorare con la ritenuta d’acconto o con il contratto a Partita IVA o come prestatori di lavoro occasionale.

Si pensi, ad esempio, ad una Web Agency che si avvale di un team costituito da copywriters, webmasters, social media managers freelancer.

I collaboratori esterni non hanno un orario di lavoro fisso e si organizzano autonomamente. Inoltre, non sono obbligati a presenziare fisicamente sul luogo di lavoro e possono lavorare da remoto.

I dipendenti, invece, sono assunti con un contratto di lavoro part time, full time, a tempo determinato/indeterminato, sono obbligati a rispettare gli orari di lavoro stabiliti dal datore di lavoro e devono lavorare in ufficio/studio.

Percepiscono regolarmente una busta paga mensile con ferie, trasferte, straordinari, etc.

Per quanto concerne la Certificazione UNICA, i Forfettari devono presentarla solo nel caso in cui si assumano lavoratori dipendenti, ma non collaboratori esterni. I soggetti in Regime Forfettario che erogano redditi da lavoro autonomo non assumono mai la veste di sostituti di imposta ai sensi dell’articolo 23 DPR n 600/73.

Uno dei principali vantaggi è la possibilità di beneficiare dell’esclusione dall’obbligo di operare le ritenute alla fonte. I titolari di Partita IVA Forfettaria sono esclusi dagli obblighi comunicativi e dichiarativi che ne conseguono.

Non agendo come Sostituto d’Imposta per i collaboratori esterni, il committente forfettario non è obbligato ad applicare la ritenuta d’acconto, né ad inviare il Modello 770.

Il discorso cambia se il soggetto che opera in Regime Forfettario eroga redditi da lavoro dipendente: in questo caso è tenuto a presentare la Certificazione Unica.

Piccola parentesi: da pochissimi giorni ho pubblicato il mio secondo libro.

Si chiama Regime Forfettario 2019 ed è un manuale che ti spiegherà tutto ciò che devi necessariamente sapere prima di aprire la tua Partita IVA. Ti spiegherò anche come risparmiare migliaia di Euro in tasse ogni anno. È in vendita esclusivamente su Amazon sia in versione cartacea (14,90 Euro) sia in versione Ebook (9,90 Euro)

Vuoi conoscere meglio il Regime Forfettario?

Regime Forfettario 2019

La prima guida che ti spiega il Nuovo Regime Forfettario anche se non capisci nulla di Fisco

+100 recensioni di lettori entusiasti.
Il libro che ti insegna tutto quello che devi sapere sul Regime Forfettario.

Regime Forfettario assunzione dipendenti: deduzione delle spese

Nel regime forfettario le uniche spese deducibili sono quelle relative ai contributi previdenziali, che vengono versati alla Gestione Separata INPS(per i freelancers “senza cassa”) o alla Cassa Previdenziale (INPGI per i giornalisti, Cassa Forense per gli avvocati, etc.).

Le spese vengono calcolate secondo il coefficiente di redditività, una percentuale forfettaria che viene dedotta dal reddito lordo annuo. Di conseguenza, i costi sostenuti per il personale dipendente e per i collaboratori non possono essere dedotti dalla dichiarazione dei redditi.

Adesso però voglio parlarti del mio Servizio di Contabilità Online che sono sicuro troverai molto conveniente.

Mi presento, mi chiamo Giampiero Teresi e per primo in Italia nel 2014 ho creato un Servizio di Contabilità Online specializzato nel Regime Fofettario. Mi occupo di tutto ciò di cui si occupa un Commercialista “classico” con il vantaggio di lavorare copertamente da remoto. Non sarà mai necessaria la presenza fisica!

Nello specifico mi occuperò di:

  • Aprire la tua Partita IVA
  • Gestire la tua Contabilità
  • Compilare ed inviare la tua Dichiarazione dei Redditi
  • Offrirti tutta la mia Assistenza 365 giorni l’ anno.

Il costo di tutto ciò sarà di soli 39 Euro al mese, già comprensivi di IVA, che potrai pagare scegliendo tra 3 tipi di Abbonamento: trimestrale, semestrale o annuale.

Se dovessi avere qualsiasi altro dubbio sui Minimali INPS nel Regime Fofettario o se volessi ricevere maggiori informazioni sul mio Servizio di Contabilità Online, richiedimi una Consulenza Gratuita! Ti basterà richiederla sul mio sito www.regime-forfettario.it compilando il form di contatto con tutti i tuoi dati, sarà io stesso a richiamarti entro qualche ora!

P.S. Esiste un gruppo Facebook creato da me, totalmente dedicato al Regime Forfettario. Se vorrai prendervi parte potrai iscriverti in qualsiasi momento, ti basterà cliccare qui 

A presto
Giampiero Teresi

Guarda il Video completo sul Regime Forfettario

Video Regime Forfettario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi maggiori informazioni?
Prenota subito la tua
consulenza gratuita

Per offrire un servizio impeccabile ho deciso di limitare il numero massimo di clienti seguiti e sono vicino al limite.

Per questo motivo accetto solo
3 nuovi clienti ogni mese.

Se sei davvero interessato ti consiglio di contattarmi ora, per evitare attese.